CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Pagina 6 di 27 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 16 ... 27  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Lun Set 13, 2010 12:57 pm

In questo week-end, oltre al raduno di Campobasso, ho avuto l'occasione di passare tanto tempo coi miei amici Luigi e Silvia (allevamento Selvarotonda per chi non li conosce). Due persone che stimo molto a prescindere dalle loro qualità e competenze in ambito cinofilo.
Nei prossimi giorni posterò qualche foto e video relativi alla splendida cucciolata di Asia di Luigi (quattro generazioni di Selvarotonda!), alle nostre visite agli allevatori e alle aziende agricole dove i cani di Luigi lavorano o hanno lavorato e ai cani che ci hanno ormai lasciato ma di cui conserviamo un gran ricordo. Abbiamo infatti ritrovato alcune vecchie foto di cani che hanno letteralmente fatto la storia della razza (mi riferisco in particolare ai Caucaso), nelle campagne e montagne laziali.
Riguardo invece a foto e filmati dell'expo, farò una cernita e pubblicherò ciò che mi sembra salvabile. Questo perché alcuni problemi con la macchina fotografica uniti alla mia incapacità cronica con questi strumenti, hanno fatto si che il risultato fosse disastroso.
In particolare il video di Uragan è venuto tutto sfuocato...
Mi dispiace Vincenzo. Chiedo scusa ma comunque il tuo campione non ha bisogno dei miei mediocri filmati Wink
Un saluto, Marco.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  luigi cocuccioni il Lun Set 13, 2010 4:39 pm

Marco ha scritto:...Luiza non è che puoi riattivare il pulsante "edit". Quando scrivo una cacchiata vorrei potermi correggere... Ho scritto "accuta" invece di "accurata" Very Happy Very Happy Very Happy
Ciao a tutti ,volevo dire due parole sul raduno di Campobasso dal mio personale modo di vedere la razza senza dare giudizi sui soggetti presenti.Molto semplicemente tranne il cane di Vincenzo non vorrei avere nella mia azienda nessuno dei caucaso visti ,sia per morfologia che per carattere ,questo senza offendere nessuno è ovvio,ma certamente il cane di Vincenzo sta su un altro pianeta anche se a mio personale gusto la coda è dritta come un palo e il labbro è di un soffio cedevole.Manifesta il classico atteggiamento caratteriale della razza essendo indifferente a ciò che lo circonda se in movimento ma diventa una furia se con il proprietario si fermano e stazionano in un qualsiasi posto .
Complimenti quindi all'Allevamento dei Canonici per la giusta strada intrapresa . Marco è un vero malato della razza,in parte è pure colpa mia,
pensate che abbiamo parlato di cani per due giorni di seguito!!! Very Happy Siamo stati bene e abbiamo fatto dei progetti caucasici per il futuro se son rose fioriranno!!!

luigi cocuccioni

Numero di messaggi : 63
Data d'iscrizione : 01.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  alfredo3 il Mar Set 14, 2010 3:40 pm

Ciao a tutti, domenica scorsa, 10 sett. sono stato in una scuola di addestramento per cani ad ardea.
L'esperienza è stata bellissima, ma la cosa più stupefacente è che vi erano vari cani, tra cui, in una gabbia, un CAUCASO immenso, stupendo, un energia indomabile. Infatti l'attuale proprietario ci ha informati che arriva dall'estero, lo hanno preso dei signori che pensavano fosse un cane come tanti altri ma un pò più da seguire, invece si è rivelato indomabile per Loro (nello specifico) e lo hanno cortesemente restituito.
Ora se ne prende cura l'addestratore della scuola di addestramento, ma come compagno di vita, non come cane da lavoro.

Il carattere è tostissimo, ha un ringhio, ma che ringhio, quello ruggisce. Allora mi è sorta spontanea una domanda:
Come si fa a gestire un cane di quella stazza, con una tale energia, in momenti delicati?
Come fate voi?

ALFREDO
avatar
alfredo3

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 33
Località : Terracina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Mar Set 14, 2010 4:48 pm

Ciao Alfredo, senza fare sviolinate (le odio nonostante la mia compagna sia una violinista! Very Happy ),
vorrei che a risponderti per primo fosse Vincenzo in quanto, come ho scritto nel post relativo al raduno di campobasso, sua moglie Victoria ha dato una gran lezione in questo senso.
Coi suoi cinquanta chili è riuscita a gestire un orso infuriato come Uragan con una maestria eccezionale usando la testa, l'esperienza, l'empatia col proprio cane.
Appena trovo in attimo ti scrivo anche della mia esperienza sperando di poterti essere utile.
Ciao

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  avalon il Mar Set 14, 2010 7:54 pm

alfredo3 ha scritto:Come fate voi?...ALFREDO
Ti hanno gia' risposto e tempo fa avevo fatto anch' io una domanda simile alla tua. Very Happy Very Happy Very Happy

Mi hanno fatto riflettere che per esempio alle Expo e simili i Caucaso, Asia ecc non vengono condotti da giganti di sesso maschile ma anche e spesso da gentili ed eleganti Signore che non si impongono certo con la forza fisica.

Nel mio piccolo e nella mia poca esperienza, porto a passeggio i miei due (per un totale di 65 kg) con un unico guinzaglio ad Y e cerco di cavarmela precedendo le loro "esibizioni" e tentando di limitarli con alcuni trucchi e quella autorita' che, bonta' loro, mi riconoscono Smile Smile Smile
avatar
avalon

Numero di messaggi : 716
Data d'iscrizione : 26.03.10
Età : 66
Località : Maniago (PN)

Vedi il profilo dell'utente http://sites.google.com/site/nonsolocanicom/home

Tornare in alto Andare in basso

Corso di Educazione Base

Messaggio  alfredo3 il Mar Set 14, 2010 11:35 pm

Secondo voi, premettendo che io non ho ancora il pastore dell'asia centrale, ma si sta avvicinando il tempo in cui potrò vivere questa esperienza, e premettendo anche che sono intenzionato di avvalermi di corsi di addestramento all'educazione di base presso una scuola cinofila della mia zona, vorrei sapere cosa ne pensate Voi di questa mia idea e che reazione ha l'Asia centrale nei confronti della "scuola" e dell' "insegnamento"?

Ribadisco che punto alla conoscenza del giusto insegnamento dell'educazione di base per una pacifica convivenza, non all'ottenimento di cani robot... .

ALFREDO

PS: scusate se mi inserisco in maniera inappropriata nei temi dei vostri post ma sto trovando solo ora il tempo per segurvi e dunque mi trovo un pò spiazzato. mi sto organizzando per rimettermi in riga. scusate ancora.
avatar
alfredo3

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 33
Località : Terracina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Mar Set 14, 2010 11:49 pm

Tranquillo Alfredo, è sempre un piacere scambiare opinioni...
ti rispondo domani con calma, ora torno dalla mia compagna altrimenti mi ammazza. Dice che sto diventando autistico con questi cani! Very Happy Very Happy Very Happy

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Mer Set 15, 2010 1:26 pm

Ciao Alfredo, ti rispondo io perché evidentemente Vincenzo è indaffarato e in ogni caso il mio apprezzamento nei confronti di Victoria era solo un modo per porre l'accento su come l'uso della forza non sia quasi mai necessario con questi cani.
...e poi ricevo un accredito direttamente sul mio conto ogni qualvolta faccio un complimento pubblico a Vincenzo, Victoria e i loro cani!!! Very Happy Very Happy Very Happy

Venendo alle tue domande, mi permetto subito di dirti che secondo la mia personale e umilissima opinione i centri di addestramento siano decisamente da evitare per queste razze e questo per due motivi fondamentali:

1)la maggior parte degli addestratori non è preparata a gestire correttamente certi esemplari

2)il carattere di questi cani mal si presta ad un addestramento di tipo “tradizionale” in quanto le situazioni in cui verrebbe a trovarsi sarebbero artificiose e poco realistiche. Inoltre l'impostazione che viene data mediamente durante un addestramento è nettamente contrastante rispetto alle attitudini naturali di questi cani perché basata sul gioco e sull'obbedienza. In sintesi, durante l'addestramento (salvo rari e virtuosi casi), si cerca di ottenere il risultato facendo leva su caratteristiche non tipiche di queste razze ma che siamo abituati a riscontrare in altre più conosciute.

In altre parole, se vuoi un fuoristrada perché ti compri un coupé cercando poi di fare inutili e faticose modifiche alla tua vettura?
Se dai un'occhiata ai post dell'utente Andrea, potrai leggere che parlavamo proprio di questo relativamente all'addestramento del suo Asia.

Io credo che se hai passione, tempo libero e un minimo di “talento” coi cani, puoi ottenere risultati straordinari e soprattutto puoi creare un legame indissolubile e tanto gratificante con uno di questi guardiani e ogni giorno sarai ripagato del tempo che hai speso. Questo potrai farlo te e solo te perché neanche il più bravo addestratore può conoscere il tuo cane meglio di te se lo ami davvero!

Il lavoro fondamentale secondo me si incentra sul conoscere nel miglior modo possibile gli istinti e le caratteristiche di razza prima e del singolo soggetto poi. Questo per poter assecondare e in parte indirizzare queste attitudini tramite comportamenti coerenti da parte tua.
Molti vogliono un cane che sia un leone ma se poi abbaia ad un passante lo sgridano perché vorrebbero che il cane fosse “tosto” solo quando pare a loro magari per potersi vantare o per compensare le proprie mancanze fisiche o mentali. Quando prendi uno di questi cani fai una scelta e devi capire prima se fa per te oppure no.
L'aggressività che può manifestarsi in vari modi ha bisogno di essere sfogata dal cane facendo il suo lavoro, la guardia! Inoltre non deve essere isolato dal mondo ma deve anzi fare quante più esperienze possibili perché il cane asociale e impaurito è molto pericoloso e può mordere in maniera che noi riterremmo imprevedibile ed ingiustificata.
Devi ovviamente disporre di ampi spazi ma soprattutto devi far fare al cane tanto movimento all'esterno della proprietà in tua compagnia.
Se hai a disposizione un ettaro di terra ma lasci il cane da solo, lui si sdraierà e dormirà tutto il giorno e questo non va bene ne per il fisico ne per la psiche del cane.
Riguardo invece ai dubbi sulla gestione “fisica” del cane, come ti dicevo il lavoro deve partire prima di tutto dalla testa perché, se hai al guinzaglio un colosso di ottanta chili con un posteriore che spinge come una macchina agricola e sei una persona di corporatura media, non potrai opporre resistenza in caso il cane decida di partire infuriato verso un altro cane o un estraneo, soprattutto se colto di sorpresa.
Il fatto di conoscere bene il cane ti permette di evitare proprio quest'ultimo caso e potrai quindi prevedere (sempre con la massima prudenza e con tutte le precauzioni del caso), le sue mosse dosando quindi la forza sul guinzaglio, accorciandolo o allungandolo manualmente, distraendo il cane in caso di un presunto pericolo, evitando situazioni conflittuali ecc.
Ti assicuro per averlo visto e/o provato sulla mia pelle che cani che sembrano belve ingestibili, possono trovare il loro equilibrio col padrone giusto. Certo, non tutti hanno la possibilità di fare un certo tipo di lavoro ma su questo si deve riflettere prima.
Il mio amico Luigi ha avuto a casa sua un Caucaso che ne ha fatte di tutti i colori, attaccando in maniera violenta cani e persone. Era un cane traumatizzato che aveva fatto anche dei combattimenti ma quando lo ha preso lui e lo ha portato in montagna passandoci tanto tempo insieme, facendo escursioni, lasciando che il cane sfogasse la sua aggressività anche senza temere litigate (spesso solo ritualizzate) con altri cani, ha ottenuto un soggetto equilibrato che ha vissuto in una famiglia per anni e ha dato tante soddisfazioni. Ma di questo è bene che parli lui se vuole...
Come avrai capito l'argomento è complesso e non basterebbe un libro per parlarne né ho la presunzione di poter essere esaustivo al riguardo ma spero di averti dato qualche spunto su cui riflettere e di esserti stato di aiuto nel mio piccolo.
Un saluto, Marco.
p.s. hai o puoi avere notizie più precise su questo Caucaso che hai visto? Intendo pedegree, proprietario, allevamento di provenienza ecc... Hai delle foto?

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  karanuker il Mer Set 15, 2010 4:49 pm

Marco ha scritto:...e poi ricevo un accredito direttamente sul mio conto ogni qualvolta faccio un complimento pubblico a Vincenzo, Victoria e i loro cani!!! Very Happy Very Happy Very Happy

Vince posso mandare anche il mio IBAN Wink

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  dei Canonici il Mer Set 15, 2010 5:28 pm

Chiedo scusa per il la latitanza, ma a volte mi dimentico di avere un mestiere da portare avanti, e ogni tanto gli dedico qualche ora, quando mi distraggo dai cani Very Happy Very Happy Very Happy

Marco, grazie per la risposta data ad Alfredo : io avrei usato parole molto simili per esprimere gli stessi concetti, complimenti!!

Ma dai, perche fai sapere i fatti nostri, quello del pagamento volevo che rimanesse una cosa tra noi... Very Happy Very Happy Very Happy

Luiza, mi sa che ti devi mettere in fila... Very Happy Very Happy Very Happy

avatar
dei Canonici

Numero di messaggi : 778
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 39
Località : Benevento

Vedi il profilo dell'utente http://www.medvedrossii.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  karanuker il Mer Set 15, 2010 5:37 pm

dei Canonici ha scritto:
Luiza, mi sa che ti devi mettere in fila... Very Happy Very Happy Very Happy

e dai, in nome della vecchia amicizia... puoi farmi passare avanti

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  alfredo3 il Gio Set 16, 2010 12:55 am

Marco ha scritto:Ciao Alfredo, ti rispondo io perché evidentemente Vincenzo è indaffarato e in ogni caso il mio apprezzamento nei confronti di Victoria era solo un modo per porre l'accento su come l'uso della forza non sia quasi mai necessario con questi cani.
...e poi ricevo un accredito direttamente sul mio conto ogni qualvolta faccio un complimento pubblico a Vincenzo, Victoria e i loro cani!!! Very Happy Very Happy Very Happy

Venendo alle tue domande, mi permetto subito di dirti che secondo la mia personale e umilissima opinione i centri di addestramento siano decisamente da evitare per queste razze e questo per due motivi fondamentali:

1)la maggior parte degli addestratori non è preparata a gestire correttamente certi esemplari

2)il carattere di questi cani mal si presta ad un addestramento di tipo “tradizionale” in quanto le situazioni in cui verrebbe a trovarsi sarebbero artificiose e poco realistiche. Inoltre l'impostazione che viene data mediamente durante un addestramento è nettamente contrastante rispetto alle attitudini naturali di questi cani perché basata sul gioco e sull'obbedienza. In sintesi, durante l'addestramento (salvo rari e virtuosi casi), si cerca di ottenere il risultato facendo leva su caratteristiche non tipiche di queste razze ma che siamo abituati a riscontrare in altre più conosciute.

In altre parole, se vuoi un fuoristrada perché ti compri un coupé cercando poi di fare inutili e faticose modifiche alla tua vettura?
Se dai un'occhiata ai post dell'utente Andrea, potrai leggere che parlavamo proprio di questo relativamente all'addestramento del suo Asia.

Io credo che se hai passione, tempo libero e un minimo di “talento” coi cani, puoi ottenere risultati straordinari e soprattutto puoi creare un legame indissolubile e tanto gratificante con uno di questi guardiani e ogni giorno sarai ripagato del tempo che hai speso. Questo potrai farlo te e solo te perché neanche il più bravo addestratore può conoscere il tuo cane meglio di te se lo ami davvero!

Il lavoro fondamentale secondo me si incentra sul conoscere nel miglior modo possibile gli istinti e le caratteristiche di razza prima e del singolo soggetto poi. Questo per poter assecondare e in parte indirizzare queste attitudini tramite comportamenti coerenti da parte tua.
Molti vogliono un cane che sia un leone ma se poi abbaia ad un passante lo sgridano perché vorrebbero che il cane fosse “tosto” solo quando pare a loro magari per potersi vantare o per compensare le proprie mancanze fisiche o mentali. Quando prendi uno di questi cani fai una scelta e devi capire prima se fa per te oppure no.
L'aggressività che può manifestarsi in vari modi ha bisogno di essere sfogata dal cane facendo il suo lavoro, la guardia! Inoltre non deve essere isolato dal mondo ma deve anzi fare quante più esperienze possibili perché il cane asociale e impaurito è molto pericoloso e può mordere in maniera che noi riterremmo imprevedibile ed ingiustificata.
Devi ovviamente disporre di ampi spazi ma soprattutto devi far fare al cane tanto movimento all'esterno della proprietà in tua compagnia.
Se hai a disposizione un ettaro di terra ma lasci il cane da solo, lui si sdraierà e dormirà tutto il giorno e questo non va bene ne per il fisico ne per la psiche del cane.
Riguardo invece ai dubbi sulla gestione “fisica” del cane, come ti dicevo il lavoro deve partire prima di tutto dalla testa perché, se hai al guinzaglio un colosso di ottanta chili con un posteriore che spinge come una macchina agricola e sei una persona di corporatura media, non potrai opporre resistenza in caso il cane decida di partire infuriato verso un altro cane o un estraneo, soprattutto se colto di sorpresa.
Il fatto di conoscere bene il cane ti permette di evitare proprio quest'ultimo caso e potrai quindi prevedere (sempre con la massima prudenza e con tutte le precauzioni del caso), le sue mosse dosando quindi la forza sul guinzaglio, accorciandolo o allungandolo manualmente, distraendo il cane in caso di un presunto pericolo, evitando situazioni conflittuali ecc.
Ti assicuro per averlo visto e/o provato sulla mia pelle che cani che sembrano belve ingestibili, possono trovare il loro equilibrio col padrone giusto. Certo, non tutti hanno la possibilità di fare un certo tipo di lavoro ma su questo si deve riflettere prima.
Il mio amico Luigi ha avuto a casa sua un Caucaso che ne ha fatte di tutti i colori, attaccando in maniera violenta cani e persone. Era un cane traumatizzato che aveva fatto anche dei combattimenti ma quando lo ha preso lui e lo ha portato in montagna passandoci tanto tempo insieme, facendo escursioni, lasciando che il cane sfogasse la sua aggressività anche senza temere litigate (spesso solo ritualizzate) con altri cani, ha ottenuto un soggetto equilibrato che ha vissuto in una famiglia per anni e ha dato tante soddisfazioni. Ma di questo è bene che parli lui se vuole...
Come avrai capito l'argomento è complesso e non basterebbe un libro per parlarne né ho la presunzione di poter essere esaustivo al riguardo ma spero di averti dato qualche spunto su cui riflettere e di esserti stato di aiuto nel mio piccolo.
Un saluto, Marco.
p.s. hai o puoi avere notizie più precise su questo Caucaso che hai visto? Intendo pedegree, proprietario, allevamento di provenienza ecc... Hai delle foto?


CIAO A TUTTI
Grazie Marco per la risposta.
Di spunti su cui riflettere ne ho trovati a volontà.
Il caucaso è un cane impressionante. Attualmente non sono intenzionato a farmelo perché comunque io credo ci voglia molta esperienza per avere un rapporto bellissimo con un cane dal carattere forte e deciso come il suo. Ho 26 anni e tutto il tempo per decidere quando farlo entrare nella mia vita (sperando non lo riducano al solito cane da salotto di grandi dimensioni) e non mi do fretta.

Riguardo il caucaso che ho visto non so molto, lo tiene questo addestratore di ardea, Popovici Tobias.
Quel poco che so è che è arrivato dalle steppe in italia da cucciolo ma l'imprenditore che lo aveva desiderato se ne è pentito presto perché pensava che a quel cane gli bastasse un giardino in cui fare la guardia... invece lo ha dato al Sig. Popovici ed è fuggito spaventato. Altro non so. Non ho ne foto ne video, non so il nome ne altro.
Però posso garantire che è bellissimo.

Grazie ancora.
ALFREDO
A presto
avatar
alfredo3

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 33
Località : Terracina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Gio Set 16, 2010 5:06 am

Ok, grazie.
Se ti capita l'occasione e ne hai voglia potresti fare delle foto o dei video e poi pubblicarli qui. Lo stesso vale per le informazioni a suo riguardo. Magari parlando col nuovo proprietario ti dice qualcosa in più. Ad esempio, cosa intendi per "è arrivato dalle steppe"? Qual'è il suo paese di origine? Scusa la curiosità morbosa ma questi cani sono una vera e propria malattia... Very Happy Very Happy Very Happy
Per il resto la sua storia da ciò che mi dici non è diversa da quella di molti altri Caucaso. Cose del genere erano molto frequenti nei primi anni novanta quando iniziarono ad arrivare in Italia soggetti importati (soprattutto dall'Ungheria) in buon numero e la razza era poco conosciuta. I neofiti difficilmente riuscivano a resistere davanti ad un batuffolo di pelo di 60 giorni e poi si trovavano a fare i conti con un cane che a 12 mesi pesava 70 chili, voleva sottomettere (con le buone o le cattive) tutti i cani dello stesso sesso incontrati ai giardini e vedeva come un territorio inviolabile l'area circostante la panchina dove il proprietario si era fermato per leggere tranquillamente il giornale.
A quel punto scattava la telefonata all'allevatore chiedendo: "se lo venga a riprendere per favore!"
Credo sia andata pressappoco così... Very Happy
Un saluto, Marco.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  avalon il Gio Set 16, 2010 11:44 am

Marco ha scritto:A quel punto scattava la telefonata all'allevatore chiedendo: "se lo venga a riprendere per favore!"
Credo sia andata pressappoco così... Very Happy
Un saluto, Marco.
Offendo qualcuno se preciso che la mamma degli stupidi è sempre incinta ? Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Carlo
avatar
avalon

Numero di messaggi : 716
Data d'iscrizione : 26.03.10
Età : 66
Località : Maniago (PN)

Vedi il profilo dell'utente http://sites.google.com/site/nonsolocanicom/home

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Gio Set 16, 2010 12:48 pm

avalon ha scritto:
Offendo qualcuno se preciso che la mamma degli stupidi è sempre incinta ? Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Carlo

La tua frase è ancor più vera quando si tratta di persone (la maggior parte), che inizialmente si presentano chiedendo un cane "tosto" e poi...

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  fox il Gio Set 16, 2010 7:19 pm

Marco ha scritto:
avalon ha scritto:
Offendo qualcuno se preciso che la mamma degli stupidi è sempre incinta ? Crying or Very sad Crying or Very sad Crying or Very sad
Carlo

La tua frase è ancor più vera quando si tratta di persone (la maggior parte), che inizialmente si presentano chiedendo un cane "tosto" e poi...
e poi fanno la fine dell'aratro quando li portano in giro Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing Laughing
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 53
Località : genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  dei Canonici il Ven Set 17, 2010 11:37 am

Marco
queste le tre sorelle di Olga...

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Non do commenti, penso che le immagini parlano da sole...

avatar
dei Canonici

Numero di messaggi : 778
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 39
Località : Benevento

Vedi il profilo dell'utente http://www.medvedrossii.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Ospite il Ven Set 17, 2010 2:01 pm

Caro Vincenzo,
grazie per queste belle immagini!
Incredibile l'uniformità morfologica di questa cucciolata.
Quella che andrà in Russia è la più scura, giusto?
Complimenti per il vostro lavoro e tienimi costantemente aggiornato se ti va dei progetti futuri.
Un saluto

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  alfredo3 il Ven Set 17, 2010 3:34 pm

Marco ha scritto:Ok, grazie.
Se ti capita l'occasione e ne hai voglia potresti fare delle foto o dei video e poi pubblicarli qui. Lo stesso vale per le informazioni a suo riguardo. Magari parlando col nuovo proprietario ti dice qualcosa in più. Ad esempio, cosa intendi per "è arrivato dalle steppe"? Qual'è il suo paese di origine? Scusa la curiosità morbosa ma questi cani sono una vera e propria malattia... Very Happy Very Happy Very Happy
Per il resto la sua storia da ciò che mi dici non è diversa da quella di molti altri Caucaso. Cose del genere erano molto frequenti nei primi anni novanta quando iniziarono ad arrivare in Italia soggetti importati (soprattutto dall'Ungheria) in buon numero e la razza era poco conosciuta. I neofiti difficilmente riuscivano a resistere davanti ad un batuffolo di pelo di 60 giorni e poi si trovavano a fare i conti con un cane che a 12 mesi pesava 70 chili, voleva sottomettere (con le buone o le cattive) tutti i cani dello stesso sesso incontrati ai giardini e vedeva come un territorio inviolabile l'area circostante la panchina dove il proprietario si era fermato per leggere tranquillamente il giornale.
A quel punto scattava la telefonata all'allevatore chiedendo: "se lo venga a riprendere per favore!"
Credo sia andata pressappoco così... Very Happy
Un saluto, Marco.

Caro Marco mi informerò quanto prima.
Purtroppo non ho portuto sapere molto su quel cane poiché il sig. Popovici (che attualmente se ne prende cura) era impegnato a far lezione, io e la mia ragazza stavamo osservando la sua lezione per valutare l'idae di portare i nostri cani ad imparare le buone maniere. Non che mia indispensabile perché il mio obbiettivo è trovare un'attività da svolgere con il mio cane così da incanalare le sue energie e aumentare l'affiatamento che ci lega. Per l'agility non è portato allora optavo per l'obedince. Comunque vedrò di informarmi.
Quel poco che ho saputo è ciò che ho già scritto. Voluto da un imprenditore come cane da guardia per il giardino, fatto arrivare dalle steppe da cucciolo pochi mesi dopo ha "sequestrato" l'intera famiglia dentro casa a suon di ruggiti e minacce. Da lì la decisione di darlo al Sig. Popovici (Addestratore generico e allevatore Dogo Canario) e la moglie Francesca Nardini (allevatrice di Staffordshire bull terrier) i quali lo hanno accolto senza problemi.
Per il resto provvedo ad informarmi.
Un saluto e grazie ancora.
Dopo ho un altro quesito ma aprirò un post specifico, però riguardante l'Asia centrale.

a dopo ALFREDO
avatar
alfredo3

Numero di messaggi : 137
Data d'iscrizione : 05.03.10
Età : 33
Località : Terracina

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  dei Canonici il Ven Set 17, 2010 3:38 pm

Caro Marco
grazie per i complimenti!!
La cucciolata e' andata benissimo, siamo molto contenti e soddisfatti, e pensa che per noi e' la base di un lungo percorso italiano.

Tutti i proprietari sono contenti dei piccoli, sia a bellezza che carattere, e tu ne hai da raccontare in materia...

Volutamente ho mantenuto le orecchie integre, nel pieno rispetto del nostro paese: certo, tagliare e iscivere la cucciolata a nome di Natalya era molto piu comodo, remunerativo e meno dispendioso per me.Ma crediamo in quello che facciamo, e cerchiamo nel nostro piccolo di dare l'idea di persone serie e rispettose: come ho sempre detto, sia a telefono che di persona a tanti amici sul forum, ad essere in periocolo non e' la razza, caucaso o asia che sia, ma e' in forte difficolta' la componente umana, troppo forte e' scomposizione valoriale che ci circonda.

Vincenzo
avatar
dei Canonici

Numero di messaggi : 778
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 39
Località : Benevento

Vedi il profilo dell'utente http://www.medvedrossii.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  dei Canonici il Ven Set 17, 2010 4:12 pm

Questa la femmina di Natalya, una testa alla Kamelot

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
dei Canonici

Numero di messaggi : 778
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 39
Località : Benevento

Vedi il profilo dell'utente http://www.medvedrossii.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  karanuker il Ven Set 17, 2010 4:18 pm

Vince, non ti faccio complimenti visto che non vuoi mio IBAN

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  dei Canonici il Ven Set 17, 2010 4:36 pm

...tra poco mi cacciano dalla banca se non la finisco di dissanguarmi co sti cani Very Happy Very Happy Very Happy
avatar
dei Canonici

Numero di messaggi : 778
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 39
Località : Benevento

Vedi il profilo dell'utente http://www.medvedrossii.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  dei Canonici il Ven Set 17, 2010 7:56 pm

Le cucciole oggi a 2 mesi e 15 giorni

Pantera

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

La brasilera

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

La piccola Lukeria

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]


avatar
dei Canonici

Numero di messaggi : 778
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 39
Località : Benevento

Vedi il profilo dell'utente http://www.medvedrossii.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  chrisdog il Ven Set 17, 2010 10:01 pm

complimenti per le cucciole ..molto belle e ben costruite
avatar
chrisdog

Numero di messaggi : 29
Data d'iscrizione : 27.04.10

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CANE DA PASTORE DEL CAUCASO - 2a parte

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 6 di 27 Precedente  1 ... 5, 6, 7 ... 16 ... 27  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum