Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Andare in basso

Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Lun Feb 14, 2011 12:06 am

09.02.2011 / EN
FCI-Standard N° 335
CENTRAL ASIA SHEPHERD DOG
(Sredneasiatskaya Ovtcharka)
TRANSLATION: Dmitry Mescheryakov, edited by Elena Krutsenko. Revised by Renée Sporre-Willes / Original version: (EN).
ORIGIN: USSR (Regions of Central Asia)
PATRONAGE: Russia.
DATE OF PUBLICATION OF THE OFFICIAL VALID STANDARD: 13.10.2010.
UTILIZATION: Guard and watch dog.
FCI-CLASSIFICATION: Group 2 Pinscher & Schnauzer type, Molossoid Breeds, Swiss Mountain - and Cattle Dogs.
Section 2.2. Molossoid Breeds, Mountain type. Without working trial.


BRIEF HISTORICAL SUMMARY: Central Asia Shepherd Dog (CASD) is one of the most ancient breed of dogs. They were formed as a breed from natural selection during more than four thousand years in the vast territory, which spreads nowadays from the Caspian Sea to China and from Southern Ural to Afghanistan. Its heritage is from the most ancient dogs of Tibet, Cattle Dogs from various nomad tribes’ dogs that are closely related to the Mongolian Shepherd Dog and the Tibetan Mastiff. TheCASD were mainly used to protect cattle, caravans and the owner’s dwellings, and being exposed to rigid natural selection. Hard living conditions and constant struggle against predators have had influence on the shape as well as the dog’s character and it has made it strong, fearless, and taught it to save its energy. In the places of primordial habitation, the CASD were used mainly to protect herds from predators and also as guard dogs.
The work with the breed started in the USSR in the 1930s.


GENERAL APPEARANCE: The Central Asian Shepherd Dog is of harmonious build and large stature, moderately long (neither long nor short in body).
Robust, muscular body, voluminous, but not with visible muscles. Sexual dimorphism is clearly defined. The males are more massive and courageous than females with more pronounced withers and a larger head. Full maturity is reached by the age of 3 years.

IMPORTANT PROPORTIONS: The length of body only slightly exceeds the height at withers. Larger stature is desirable but proportional constitution must remain. Length of forelegs up to the elbow is 50-52 % of the height at the withers. The length of muzzle is less than 1/2 the length of head, but more than a 1/3.

BEHAVIOUR AND TEMPERAMENT:Self assured, balanced quiet, proud and independent. The dogs are very courageous and have high working capacity, endurance and a natural instinct of territory. Fearlessness towards large predators is a characteristic feature.

HEAD:Massive and in balance with general appearance. Head shape is close to rectangular, seen from above and side.

CRANIAL REGION:Deep in skull. The forehead is flat and the skull part is flat and long. Occiput is well defined but hardly visible, because of well developed muscles. Supraorbital ridges are moderately defined.
Stop: Stop is moderately defined.

FACIAL REGION:
Nose: Large, well developed but not exceeding the general contour of the muzzle. Colour of the nose is black but in white and fawn coloured dogs the nose can be lighter.
Muzzle: The muzzle is blunt and of moderate length, it is almost rectangular viewed from above and sides and narrowing very slightly towards the nose. Muzzle is voluminous, deep and well filled under the eyes. Bridge of muzzle is broad, straight and sometimes with a slight down face. Chin is well developed.

Lips: Thick, upper lips tightly covering the lower lips when the mouth is closed. Full black pigmentation is preferable.
Jaws / Teeth: The jaws are strong and broad. Teeth are large, white and close to each other, 42 in total. Incisors are set on a line. Scissors bite, pincer bite and also reversed scissors bite is accepted. Canines are set well apart. An injury to the teeth that does not affect the use of the bite is of no consequence.
Cheeks: The Cheekbones are long and well developed, without interfering with the rectangular shape of head.
Eyes: Medium sized, with oval form, set well apart, looking straight ahead, and moderately deep set. The colour of the eyes from dark brown to hazel. The darker colour is preferable. The eyelids are thick and preferably with lower eye lid not too loose. No visible third eyelid. Fully pigmented eyes rims are preferred. Whatever the colour of coat, eye rims should be black. Expression is confident and dignified.
Ears: Medium sized, triangular shape, thick, low set and hanging. Lower part of ear base is level with, or slightly below the eyes.Traditional ear-cropping, in the fashion illustrated on the cover,isstill practiced in country of origin and in countries where it is not prohibited by law.

NECK:The neck is of medium length, very powerful, oval at cross-section, well muscled, and low set. Dewlap is a specific breed feature.

BODY:
Top line: Well proportioned and well sustained, and must keep typical topline in stance.
Withers: Well defined, especially in males, muscular, long and high, with well defined transition to the back.
Back: Straight, broad, well muscled, the actual length is about ½ of the length from the withers to tail set.
Loin: Short, broad, muscled, slightly arched.
Croup: Moderately long, broad, well muscled, slightly sloping to tail set. The height at the withers exceeds the height over rump by 1-2 cm.
Chest: Deep, long, broad, distinctly developed, ribcage broadening towards the back. False ribs are long. Lower part of the chest is level with the elbow or slightly below. Fore chest extends slightly in front of the humerus/scapula joint.
Underline and belly: Belly is moderately tucked up.

TAIL:Thick at the base and set fairly high. The natural tail is carried in a sickle curve or curled in a loose ring that begins at the last third of the tail. When alert the tail rises to the line of back or slightly above. Hanging at rest. Traditional tail docking, in the fashion illustrated on the cover,isstill practiced in country of origin and in countries where it is not prohibited by law.
Natural tail is of equal value to a docked tail.

LIMBS
FOREQUARTERS:
General appearance: Forelegs are straight with strong bone, seen from the front parallel and not close together. Seen from the side, the forearms are straight.
Shoulder: Shoulder blade long, well laid back, forming an angle with the upper arm about 100°. Well muscled.
Upper arm: Oblique, long, and strong.
Elbow: Correctly fitting, turning neither in nor out.
Forearm: Straight, very strong bone, long, oval cross-section.
Metacarpus (Pastern): Moderate length, broad, strong, upright pasterns.
Forefeet: Large, rounded, arching toes, pads are voluminous and thick; nails could be of any color.

HINDQUARTERS:
General appearance: Viewed from the rear straight and parallel, set a little wider than forequarters.
Thigh: Broad, moderately long and strongly muscled.
Stifle (Knee): Turning neither in nor out. The knee angulation is moderate.
Lower thigh: Of almost the same length as upper thigh.
Hock joint: Moderate angle.
Metatarsus (Rear pastern): Very strong of moderate length, perpendicular. Nodewclaws.
Hind feet: Large, rounded, arching toes, pads are voluminous and thick; nails could be of any color.

GAIT / MOVEMENT: Well balanced andelastic. Trot with free reach in the forequarters and with powerful drive from the hindquarters. Top line is steady while moving. All joints to bend without effort. The angulations in hindquarters is more distinct when moving than in standing pose.

SKIN: Thick, sufficiently elastic loose lying to prevent injuries if in combat with predators.

COAT:
Hair: Abundant, straight coarse and with well developed undercoat. Hair on the head and on the front part of limbs is short and dense. Coat on withers is often longer. The guard coat can be short or slightly longer. Depending on the length of the outer coat there can be either shorter hair (3-5 cm), covering the whole body or with longer hair (7-10 cm) which forms a mane on the neck, feathers behind the ears and on the back parts of the limbs and on the tail.

Colour: Any, except genetic blue and genetic brown in any combination and black mantel on tan.

SIZE AND WEIGHT:
Height at the withers: Males: Minimum 70 cms.
Females: Minimum 65 cms.
Large size desirable, but proportional constitution must remain.

Weight: Males: Minimum 50 kgs.
Females: Minimum 40 kgs.

FAULTS:
Any departure from the foregoing points should be considered a fault and the seriousness with which the fault should be regarded should be in exact proportion to its degree and its effect upon the health and welfare of the dog.
Slight deviations from the breed type.
Female tending male type.
Rounded skull, narrow muzzle & narrow lower jaw, small nose.
Eyes obliquely or close set, loose eyelids.
Ears high set.
Thin or loose hanging lips.
High over the croup. Slightly short croup.
Narrow front.
Exaggerated angulations in hindquarters.
Splayed feet and long toes.
Hackney gait, slightly un-balanced movement.
Very short coat

SEVERE FAULTS:
Highly strung.
Significant deviation from required type and constitution.
Leggy appearance; light in bone, soft muscles.
Eyes too light or bulging eyes.
Top line falling away.
Croup much higher than the withers.
Narrow, short and steep croup.
Natural stubbed tail, kinked tail.
Pasterns too high, down in pastern.
Hindquarters set too far under body.
Height at withers 2 cm less than stated minimum.

DISQUALIFYING FAULTS:
Aggressive or overly shy dogs.
Any dog clearly showing physical or behavioural abnormalities
shall be disqualified.
Timid, overexcited.
Male of female type.
Overshot or distinctly undershot bite.
Eyes of different colour, blue or green eyes; squint.
Loose joints.
Coat of any combination of genetic brown or genetic bluecolour.
Colour that is tan with distinctive black mantle.
Coat that is curly or soft.
Unbalanced movement

N.B:Male animals should have two apparently normal testicles fully descended into the scrotum.


Ultima modifica di karanuker il Mer Mar 13, 2013 7:15 am, modificato 1 volta

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  fox il Ven Giu 10, 2011 12:23 am

Gorelov è stato profeta.
In un allevamento moderno il fattore principale che determina le dimensioni dei cani,è la moda. E 'una moda che, almeno in questo momento, chiede l'ingrandimento delle dimensioni dei cani di taglia konrétně loro altezza, peso, e del polso. Tale selezione artificiale si chiama oriented. L'aumento delle dimensioni dei cani e per confrontare le proporzioni di maschi e femmine è focalizzata sul progetto di norma CAO 23 maggio 2003 Se questo è confermato dallo standard FCI e il "progetto di norma" diventa valido "standard" Non andrà a beneficio della razza.



Ultima modifica di fox il Ven Giu 10, 2011 1:21 am, modificato 4 volte
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 54
Località : genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  fox il Ven Giu 10, 2011 12:31 am

Ancora Gorelov...
Tagikistan prevede l'altezza al garrese nei cani tra i 62-73 cm . Per il Turkmenistan, l'altezza media dei maschi 70 cm, femmine 65 cm.
di fatto il tagiko,e stato cancellato dopo millenni di selezione naturale,da quattro palloni gonfiati(FCI) dallo standard.
quando lui stesso ha detto che oramai in zone del Turkmenistan,i loro aborigeni sono di tipo Tagiko.
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 54
Località : genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Giu 10, 2011 7:49 am

Sono stati alcuni membri del club di razza russo ad aumentare le dimensioni, la FCI ha solo accettato questa modifica.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Giu 10, 2011 8:02 am

Dalla relazione di Vlasenko abbiamo imparato che la muscolatura di asia centrale è diversa da quella di altri cani del gruppo II. Questo chiaramente può essere un segno del fato che asia centrale aborigeno è ed è rimasto premolosso, il cane da allevamento moderno è molosso.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  fox il Ven Giu 10, 2011 5:21 pm

me ne sono accorto purtroppo....
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 54
Località : genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  fox il Ven Giu 10, 2011 5:31 pm

e sempre a proposito di muscolatura e altezza,e stato detto:
La forza dei muscoli nei cani, così come per gli altri animali per determinare la loro sezione d'urto è proporzionale al quadrato dell'altezza del cane. Il volume del muscolo, cioè la massa muscolare cane, corrispondente alla terza potenza della sua altezza. Up aumentando l'altezza degli animali diminuisce la sua forza relativa.
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 54
Località : genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  fox il Ven Giu 10, 2011 5:46 pm

Vlascenko,ha anche detto che molti cani da lui sezionati in autopsie,presentavano una notevole muscolatura(esteriormente)ma che in pratica erano pieni di grasso e acqua,cioè muscoli da expò,ma privi di forza.
mi è venuto in mente quando facevo i traslochi con mio fratello,sono passati per quella ditta diverse persone,di ogni età e altezza,i più scarsi erano i palestrati,che si alimentavano e "pungevano"con della m...da.
ne ricordo uno grande e grosso che se la tirava alla grande gli hanno messo sulla schiena una lavatrice di 90kg doveva fare 5 piani e arrivato scoppiatissimo al 3°,io scoppiatissimo ci arrivavo al 5°i miei fratelli più bassi di me ma anche più esperti in quanto quel lavoro lo praticavano da anni arrivavano tranquillamente al 7°.
Ad ogni modo è un lavoro di m...da rischi di giocarti la salute.
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 54
Località : genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Gio Set 22, 2011 6:33 pm

Lo standard contiene anche le illustrazioni, eccole:

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
maschio


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
femmina

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  Luigi il Ven Set 23, 2011 9:18 am

mi sembra maciek

Luigi

Numero di messaggi : 248
Data d'iscrizione : 01.10.09

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Set 23, 2011 10:26 am

Luigi ha scritto:mi sembra maciek
non sono stata io a suggerire, che sia chiaro, ho visto questi disegni già nel testo ufficiale, ma lo sapevate che standard che è in vigore in Russia ora è la traduzione dello standard in inglese ufficializzata dalla FCI? una comica

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Gio Set 29, 2011 6:56 am

FCI Standard n° 335 / 09.02.2011
CANE DA PASTORE DELL’ASIA CENTRALE

ORIGINE: Russia (Regioni dell’Asia Centrale)

PATROCINIO: Russia

DATA DI PUBBLICAZIONE DELLO STANDARD ORIGINALE VIGENTE:
13.10.2010

UTILIZZAZIONE: Cane da guardia e di vigilanza

CLASSIFICAZIONE F.C.I. Gruppo 2 Cani di tipo Pinscher e Schnauzer
Molossoidi e cani bovari svizzeri
Sezione 2.2 Molossoidi. Tipo cane da montagna
Senza prova di lavoro




BREVE CENNO STORICO: Il Cane da Pastore dell’Asia Centrale (CASD) è una
delle razze canine più antiche. Si formò come razza per una selezione naturale durante
più di quattromila anni nel vasto territorio che si estende oggi dal Mar Caspio fino alla
Cina e dagli Urali Meridionali all’Afghanistan. Ha ereditato i caratteri dei più antichi
cani del Tibet, Bovari di diverse tribù nomadi che sono strettamente legati ai Mongolian
Shepherd Dog e il Tibetan Mastiff. I CASD erano soprattutto utilizzati per proteggere
il bestiame, le carovane e le abitazioni dei loro padroni, restando sempre esposti ad una
rigida selezione naturale. Le difficili condizioni di vita e la lotta costante contro
predatori, ne hanno influenzato la struttura fisica e il carattere rendendoli forti, senza
paura, e ha insegnato loro a risparmiare energia. Nei luoghi d’origine i CASD erano
usati principalmente per proteggere il bestiame dai predatori e come cani da guardia
Il lavoro con la razza iniziò nell’USSR nel 1930.

ASPETTO GENERALE: Il Cane da pastore dell’Asia Centrale è di costruzione
armoniosa e grande taglia, e moderata lunghezza ( con un corpo né corto né lungo)
Ha un corpo robusto, voluminoso, ma non con muscoli visibili. Il dimorfismo sessuale è
ben definito. I maschi sono più massicci e coraggiosi delle femmine, con garrese più
pronunciato e una testa più larga. La piena maturità è raggiunta all’età di 3 anni.

PROPORZIONI IMPORTANTI:
La lunghezza del corpo è solo leggermente superiore all’altezza al garrese. Una più alta
statura è desiderabile ma l’insieme deve rimanere proporzionato.
La lunghezza degli anteriori fino al gomito deve essere il 50-52% dell’altezza al garrese.
La lunghezza del muso è inferiore alla ½ della lunghezza della testa, ma più di ⅓ .

2
COMPORTAMENTO E CARATTERE: sicuri di sé, equilibrati, tranquilli,
orgogliosi e indipendenti. Sono molto coraggiosi e hanno grande capacità lavorativa,
resistenza e un istinto naturale del territorio. Caratteristica è la loro mancanza di paura
nei confronti dei grandi predatori.

TESTA: massiccia e in armonia con l’aspetto generale. . Vista dall’alto e di lato la
forma della testa si avvicina al rettangolo.

REGIONE DEL CRANIO:: cranio profondo. La fronte è piatta e la zona del cranio è
piatta e lunga. L’occipite è ben definito ma difficilmente visibile a causa
dei muscoli ben sviluppati. Le arcate sopraorbitali sono moderatamente
definite.
Stop: moderatamente definito

REGIONE DEL MUSO:
Tartufo: largo, ben sviluppato ma non sporgente dal contorno generale del muso.
Il colore del tartufo è nero, ma nei cani dal colore bianco e fulvo il tartufo
può essere più chiaro.
Muso: il muso è tronco e di moderata lunghezza, quasi rettangolare se visto dal
di sopra e dai lati e si restringe molto leggermente verso il tartufo. Il
muso è voluminoso, profondo e ben pieno sotto gli occhi. La canna
nasale è larga, diritta e talvolta leggermente discendente. Il mento è ben
sviluppato
Labbra: spesse, col labbro superiore ben aderente all’inferiore che ricopre
quando la bocca è chiusa. Preferita una completa pigmentazione nera.
Mascelle/denti: le mascelle sono forti e larghe. I denti sono larghi, bianchi e ben
vicini fra loro, in totale 42. Gli incisivi sono ben allineati. Chiusura a
forbice; sono accettate sia la chiusura a tenaglia che la forbice rovesciata.
I canini sono ben distanziati. Una lesione ai denti che non ostacola la
chiusura non ha importanza.
Guance: le ossa delle guance sono lunghe e ben sviluppate, ma non devono
modificare la forma rettangolare della testa.
Occhi: di media misura, con forma ovale, ben distanziati, che guardano diritto
avanti a sé, e moderatamente infossati. Il colore va dal marrone scuro al
nocciola. È preferito il colore più scuro. Le palpebre sono spesse e
preferibilmente con la palpebra inferiore non troppo rilassata. La terza
palpebra non deve essere visibile. Si preferiscono rime palpebrali
completamente pigmentate. Qualunque sia il colore del mantello, le rime
palpebrali devono essere nere. L’espressione è fiduciosa e dignitosa.
Orecchi:_ di media misura, di forma triangolare, spessi, inseriti bassi e pendenti. La
parte più bassa della base dell’orecchio è al livello dell’occhio, o
leggermente al di sotto. Il tradizionale taglio dell’orecchio, nel modo
illustrato in copertina, è tuttora praticato nel Paese di origine e nei Paesi
dove la legge non lo proibisce.

3
COLLO: il collo è di media lunghezza, molto potente, di sezione ovale, molto
muscoloso, e di inserzione bassa. La giogaia è una caratteristica della
razza.

CORPO:
Linea superiore ben proporzionata e ben sostenuta, deve mantenere, in stazione, la
tipica linea superiore
Garrese: ben definito, specialmente nei maschi, muscoloso, lungo e alto, col
passaggio al dorso ben definito.
Dorso: diritto, ampio, ben muscoloso, la sua lunghezza effettiva è circa ½ della
lunghezza tra il garrese e l’inserzione della coda.
Rene: corto, ampio, muscoloso, leggermente arcuato
Groppa: moderatamente lunga, ampia, ben muscolosa, leggermente discendente
verso l’inserzione della coda. L’altezza al garrese supera l’altezza alla
groppa di 1 – 2 cm.
Torace: disceso, lungo, ampio, distintamente sviluppato, con cassa toracica che si
allarga verso il dietro. False costole lunghe. La parte inferiore del torace è
a livello dei gomiti o leggermente al disotto. Il petto avanza leggermente
davanti all’articolazione scapolo omerale
Linea inferiore e ventre: il ventre è moderatamente retratto

CODA: spessa alla radice e inserita piuttosto alta. La coda integra è portata curva
a forma di falcetto o arrotolata in anello sciolto che inizia nell’ultimo
terzo della coda. In attenzione la coda si alza al livello della linea dorsale
o leggermente al di sopra. A riposo è pendente. Il tradizionale taglio
della coda, nel modo che è illustrato in copertina, è tuttora praticato nel
Paese d’origine e nei Paesi dove non è proibito dalla legge.
La coda integra viene valutata allo stesso modo di quella tagliata.

ARTI:

ANTERIORI:
Aspetto generale: gli arti anteriori sono diritti con forte ossatura; visti dal davanti
sono paralleli e non troppo vicini l’uno all’altro. Visti di lato, gli
anteriori sono diritti.
Spalla: scapola lunga, ben obliqua, forma un angolo con il braccio di circa 100°.
Molto muscolosa
Braccio: obliquo, lungo e forte
Gomito: correttamente collocato, che non devia in dentro né in fuori
Avambraccio: diritto, con ossatura molto forte, lungo, di sezione ovale
Metacarpo: di moderata lunghezza, largo, forte, pastorali diritti
Piedi anteriori: larghi, arrotondati, con dita arcuate, cuscinetti voluminosi e
spessi; le unghie possono essere di qualsiasi colore.

POSTERIORI
Aspetto generale: visti da dietro sono diritti e paralleli, un po’ più distanziati fra loro
degli anteriori
4
Coscia: larga, moderatamente lunga e fortemente muscolosa
Ginocchio: non deviato in dentro né in fuori. L’angolazione del ginocchio è moderata
Gamba: della stessa lunghezza della coscia
Garretto: angolo moderato
Metatarso: molto forte e di moderata lunghezza, perpendicolare. Senza speroni
Piedi posteriori:: grandi, arrotondati, con dita arcuate, cuscinetti voluminosi e
spessi; le unghie possono essere di qualsiasi colore.

ANDATURA: ben bilanciata ed elastica. Trotto con libero allungo degli
anteriori e potente spinta dai posteriori. In movimento la linea superiore
rimane ferma. Tutte le articolazioni si devono piegare senza sforzo. Le
angolazioni del posteriore sono più distinte in movimento che in
stazione.

PELLE: spessa, sufficientemente elastica e rilasciata per prevenire lesioni in caso
di combattimenti con i predatori.

MANTELLO:
PELO: abbondante, diritto e ruvido con un sottopelo ben sviluppato. Il pelo sulla
testa e sulla faccia anteriore degli arti è corto e fitto. Sul garrese è spesso
più lungo. Il mantello esterno può essere corto o leggermente più lungo.
Per quel che riguarda la lunghezza, può esserci: un pelo più corto ( 3 – 5
cm) che ricopre tutto il corpo; uno più lungo (7 - 10 cm) che forma una
criniera sul collo, frange dietro gli orecchi e nella parte posteriore degli
arti e sulla coda

COLORE: qualsiasi colore, tranne il blu genetico e il marrone genetico in ogni
combinazione e sella nera su color fuoco.

TAGLIA E PESO:
Altezza al garrese: Maschi minimo 70 cm
Femmine minimo 65 cm
È desiderabile un taglia grande, ma l’insieme deve restare proporzionato

Peso: Maschi minimo 50 kg
Femmine minimo 40 kg

DIFETTI. Qualsiasi deviazione da quanto sopra deve essere considerato difetto e
la severità con cui va penalizzato deve essere proporzionata alla sua gravità e agli effetti
sulla salute e il benessere del cane.
 Leggera deviazione dalla tipicità della razza
 Femmina che tende al mascolino
 Cranio arrotondato, muso stretto e mascella inferiore stretta, tartufo piccolo
 Occhi posizionati obliqui o ravvicinati, palpebre rilasciate
 Orecchi inseriti alti
 Labbra sottili o pendule
 Alto sulla groppa. Groppa leggermente corta
5
 Anteriore stretto
 Esagerate angolazioni del posteriore
 Piedi schiacciati e dita lunghe
 Andatura steppante, movimento leggermente scoordinato
 Pelo molto corto.

DIFETTI GRAVI:
 Eccessivamente teso
 Significativa deviazione dal tipo richiesto e costituzione
 Appare alto sugli arti; ossatura leggera, muscoli flosci
 Occhi troppo chiari o globosi
 Linea superiore discendente
 Groppa molto più alta del garrese
 Groppa stretta, corta e avvallata
 Coda naturalmente corta, nodosa
 Metacarpi troppo alti, bassi
 Posteriori posizionati sotto il corpo
 Altezza al garrese 2 cm al di sotto del minimo stabilito

DIFETTI ELIMINATORI:
 Cane aggressivo o eccessivamente timido
 Qualsiasi cane che mostri chiaramente anomalie d’ordine fisico o
comportamentale sarà squalificato
 Timido, troppo eccitato
 Maschio femmineo
 Prognatismo o distinto enognatismo
 Occhi di diverso colore, occhi blu o verdi; strabismo
 Articolazioni allentate
 Mantello con combinazioni di marrone genetico o blu genetico
 Colore fuoco con distinta sella nera
 Pelo che è arricciato o morbido
 Movimento scoordinato

N.B. I maschi devono avere due testicoli apparentemente normali completamente
discesi nello scroto.


_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  fox il Gio Set 29, 2011 7:55 am

"
BREVE CENNO STORICO: Il Cane da Pastore dell’Asia Centrale (CASD) è una
delle razze canine più antiche. Si formò come razza per una selezione naturale durante
più di quattromila anni nel vasto territorio che si estende oggi dal Mar Caspio fino alla
Cina e dagli Urali Meridionali all’Afghanistan. Ha ereditato i caratteri dei più antichi
cani del Tibet, Bovari di diverse tribù nomadi che sono strettamente legati ai Mongolian
Shepherd Dog e il Tibetan Mastiff. I CASD erano soprattutto utilizzati per proteggere
il bestiame, le carovane e le abitazioni dei loro padroni, restando sempre esposti ad una
rigida selezione naturale. Le difficili condizioni di vita e la lotta costante contro
predatori, ne hanno influenzato la struttura fisica e il carattere rendendoli forti, senza
paura, e ha insegnato loro a risparmiare energia. Nei luoghi d’origine i CASD erano
usati principalmente per proteggere il bestiame dai predatori e come cani da guardia
Il lavoro con la razza iniziò nell’USSR nel 1930. "

Più che un breve cenno storico,mi sembra una lunga caxata.... Shocked
ecco perchè li vogliono molossoidi,se stravolgono anche le loro origini.
E come se io dicessi che la civiltà umana si è formata a New York.
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 54
Località : genova

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Dom Ott 23, 2011 10:21 am

Forse queste foto faranno chiarezza sul fatto che la sella nera è considerata diffetto da squalifica nell'Asia Centrale.
Uno dei Musei in Russia
Pastore dell'Asia Centrale e Vostochnoevropeyskaya Ovcharka (pastore europeo dell'Est), erano cani da 60kg molto adatti al lavoro, anche questa razza oggi si è quasi estinta.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine] [Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Mag 04, 2012 3:48 pm

Esempi dei cani che hanno il colore del mantello che per l'asia centrale è da squialifica:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]
segugio russo,

ecco come si può presentare un asia con il mantello da squalifica perché è "Chaprak" con bianco
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  LucaIm il Ven Mag 04, 2012 6:26 pm

Che razza è il cane della prima foto, il Vostochnoevropeyskaya Ovcharka (pastore europeo dell'Est) che citavi sopra?
Sembra un Pastore Tedesco pezzato...
Grazie mille per la risposta

LucaIm

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 28.10.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Mag 04, 2012 8:27 pm

è un'invenzione americana

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Mag 04, 2012 11:16 pm

Gli esempi di mantello da squalifica che ho riportato nel mio post precedente si riferiscono a questa parte dello standard:
DIFETTI ELIMINATORI:
....
- Colore fuoco con distinta sella nera


Distinta sella nera vuol dire "cheprak" in russo

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  LucaIm il Sab Mag 05, 2012 12:04 am

karanuker ha scritto:è un'invenzione americana

come mai non mi stupisce piu di tanto questa cosa??? Wink Laughing

LucaIm

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 28.10.11

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Gio Mag 24, 2012 9:14 am

Dal seminario [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Il cane discende dal lupo, con la domesticazione, che seppur con modi e tempi ancora in discussione, va fatta risalire al preneolitico, 14, 15000 anni fa. I cani nordici non sono vicini al predecessore selvatico più che le altre razze. Un mito, spesso iconografico, quindi da smentire. E poi la biologia del lupo, le difficoltà gestionali, la socialità e la territorialità, importanti anche per un controllo demografico ed, in parte, per l'equilibrio con le specie preda. La sola coppia dominante si riproduce e le unità territoriali (branchi) non sono sovrapponibili. E questo lo ritroveremo diverso nei cani vaganti, dove i gruppi di poche unità, sono formati da coppie monogame dove al maggior numero di cuccioli però corrisponde una mortalità elevatissima mancando peraltro l'effetto "protettivo" del branco. Per arrivare alla non indipendenza riproduttiva degli inselvatichiti (cani che più non hanno rapporti con l'uomo e si muovono in ambienti selvatici) che dipendono come reclutamento soprattutto dai randagi avendo una mortalità durante il primo anno elevatissima ed essendo poco abili nella predazione (dipendono molto dalle discariche).

Il pastore dell'Asia Centrale da gregge in Tagikistan si nutre da solo cacciando, come lupo, dal quale difende il gregge. Nel branco di cani c'è solo una femmina, raramente due (di solito madre e figlia) ed Alihon ha visto solo due volte nella sua vita un gregge con tre femmine.
L'asia da gregge caccia ucelli, ma anche Locusta Migratoria, tartaruge giovani (le più vecchie hanno guscio molto duro, troppo impegnativo), marmotte, e quello che trova. Non attacca le pecore, e non tocca quelle morte finché il pastore non gliele permette.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  alessandro zampetti il Ven Mag 25, 2012 11:50 am

cani con gli speroni sono ammessi in expo???
avatar
alessandro zampetti

Numero di messaggi : 1260
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 47
Località : fabriano

Visualizza il profilo http://www.iguardianidellasteppa.it

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Ven Mag 25, 2012 12:02 pm

diciamo che fino ad oggi nessuno ha detto nulla, a quelli che hanno speroni.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  Gennaro il Ven Mag 25, 2012 12:48 pm

asia centrale nati dopo stesura del nuovo standard non devono avere speroni,in special modo alle expo.

Gennaro

Numero di messaggi : 96
Data d'iscrizione : 10.08.09
Età : 52
Località : grumo nevano (napoli)

Visualizza il profilo

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Lun Ott 01, 2012 9:53 pm

Nelle due foto da sx. corretta posizione del posteriore di un asia centrale; la terza e la quarta ritraggono cani con difetti che dovrebberò comportare abbassamento del giudizio di un punto.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  karanuker il Sab Ott 06, 2012 1:31 pm

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Il cane in foto rimane sempre chaprak, nella seconda ha bianco più esteso

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Re: Nuovo standard CAO pubblicato 9-02-2011

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Torna in alto Andare in basso

Pagina 1 di 2 1, 2  Seguente

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum