lo-strano-caso-dellallevatore-tuttofare-di-cani-da-guardia - di Valeria Rossi "Ti presento il cane"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

lo-strano-caso-dellallevatore-tuttofare-di-cani-da-guardia - di Valeria Rossi "Ti presento il cane"

Messaggio  karanuker il Mer Nov 28, 2012 11:31 am

Per tutti che non sanno una voce autorevole fuori dal mondo degli Asia Centrale e dei Caucaso.


[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Lo strano caso dell’allevatore tuttofare di cani da guardia
Valeria Rossi | 28 novembre 2012 | 0 Commenti | Stampa articolo
di VALERIA ROSSI – E’ la seconda volta che mi viene segnalato questo sito, curato da un allevatore di Pastori dell’Asia Centrale che è anche fondatore e Presidente di un’associazione cinofila chiamata F.I.C.G., Federazione Italiana Cani da Guardia.
Vabbe’, si dirà: che c’è di strano?
Le associazione cinofile nascono come i funghi, chiunque può alzarsi al mattino e inventarsene una.
Vero: però di strano c’è che questa associazione si mette anche a disposizione per “testare e certificare i cani di privati e allevatori” (?), secondo i principi e i dettami della suddetta federazione (che si direbbe sia sempre lo stesso allevatore, più un altro signore che viene definito “ispettore”, titolo che suona molto importante).
L’annuncio si trova su Subito.it e ve lo copincollo integralmente qua sotto (ho cancellato solo il nome e il numero di telefono dell’ispettore):

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

Ancora una volta: che c’è di strano?
Be’…a parte il fatto che persone che si qualificano come “ispettori di una federazione dedicata ai cani da guardia” forse dovrebbero sapere che labrador e golden retriever non appartengono esattamente a questa categoria… c’è anche il fatto che il solito allevatore si qualifichi come “consulente della Sicurezza Abitativa Anticrimine”: il che fa automaticamente pensare ad una persona molto esperta in sistemi di allarme, videosorveglianze e simili…
Invece no.
Se cerchi su Google “Sicurezza Abitativa Anticrimine”, vieni indirizzato al sito sikurt.it, dove… indovinate un po’ chi appare?
Ebbene sì: sempre lo stesso signore, che di questa Sikurt è il titolare (ed evidentemente anche il consulente).
E cosa leggi sul sito di Sikurt? Che i sistemi di allarme, la videosorveglianza, gli antifurti non servono a nulla, e che l’unico modo per proteggere efficacemente la propria casa e la propria famiglia è un buon cane da guardia!
E infatti il sito solo di quelli parla, con vari articoli che spiegano come sia meglio il cane dell’antifurto, delle grate, della videosorveglianza eccetera eccetera. Ovviamente si viene sempre rimandati al sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] che a sua volta non manca di linkare al sito [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] , che è poi quello dell’allevamento.
Dunque, appare evidente come questo signore sia appena-appena-poco-poco autoreferenziale in questo giro di associazioni (create da lui), ditte (di cui è il titolare) e certificazioni (sempre create da lui): non credo che ci sia niente di male, né di illegale, in tutto questo… anzi, direi che si tratta di una bella dimostrazione di creatività ed inventiva tutta italiana.
Però ho la vaga impressione che si cerchi di far passare queste certificazioni autoprodotte per più “ufficiali” di quanto non siano: Inviterei quindi i possessori di cani da guardia che fossero eventualmente interessati a questi test a cercare di capire bene di cosa si tratti in realtà.
Anche perché, in uno degli articoli scritti dallo stesso allevatore e presenti sul sito (questo è il link), si legge:

Un addestratore competente dovrebbe sempre rifiutarsi di provare un cane da guardia, spiegando che qualsiasi prova non servirà mai a nulla per valutare le sue reali capacità in situazione d’emergenza.

Ma come la mettiamo, allora, con i test e le certificazioni della FGCI?!?
Non è che per caso questi presunti test rischino di avere sempre un unico risultato, e cioè: “questo cane non è molto adatto al ruolo di cane da guardia, dovrebbe prenderne un altro” (e indovinate chi glielo venderebbe)?
Lo so, forse sono troppo malpensante.
Però direi che tenere gli occhi aperti e non fidarsi troppo ciecamente di queste valutazioni potrebbe non essere una cattiva idea.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: lo-strano-caso-dellallevatore-tuttofare-di-cani-da-guardia - di Valeria Rossi "Ti presento il cane"

Messaggio  luke68 il Mer Nov 28, 2012 11:53 am

Come ho scritto qualche giorno fa, se la gente si informasse di più approfondirebbe le proprie conoscenze cinofile e capirebbe la politica di questi furbi. Io, come ho scritto sul forum, ci ho impiegato un anno (e tu lo sai bene) prima di prendere Neera e solo contattando tutti (allevatori seri, ciarlatani, appassionati, etc) ho potuto fare la mia scelta.
Tu continua sulla tua strada e non dare retta a chi ti vuole screditare.



avatar
luke68

Numero di messaggi : 539
Data d'iscrizione : 23.08.11
Età : 49
Località : Cassina Rizzardi, Como

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum