TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Messaggio  Hormel il Dom Mar 10, 2013 10:33 pm

Salve! Questa non vuol essere una critica sul lavoro del professionista che ha elaborato il test psico-parametrico sperimentale, ma vuol essere una preghiera rivolta a chi gli permette di eseguire su questa razza un “test di vigilanza”. Cos’è? In cosa consiste? A cosa serve? Il Pastore del Caucaso lo è per definizione, vigile. Così come lo è il Pastore Belga, Tedesco, Olandese, Croato, dei Tatra, di Vallee, etc. Non c’è nulla da valutare e non potrebbe essere diversamente, ma se dobbiamo necessariamente indicare con un numero da 1 a 5 il “grado di vigilanza” di un cane da Pastore del Caucaso, non lo si fa certamente in questo modo:

IL CANE AL GUINZAGLIO DEL CONDUTTORE CHE LO PUO' INCITARE VIENE MINACCIATO DALL'INTRUSO CON UN BASTONE IMBOTTITO O UNA TANICA VUOTA, CON CONTATTO.

Ma stiamo scherzando?? Prima di tutto il figurante non è un intruso, perché non si introduce da nessuna parte (se non nella sua tuta da mondioring), ma è semplicemente un estraneo che viene ad istigare il cane al guinzaglio fuori dal suo territorio. Punto. Test che solitamente vengono eseguiti su ALTRE razze addestrate alla difesa personale. Non si può giustificare un simile test asserendo che: “LO SCOPO E' SOLTANTO QUELLO DI EVIDENZIARE L'EVENTUALE PRESENZA NEI SOGGETTI DELLE CARATTERISTICHE TIPICHE PER LA RAZZA E QUELLO DI VALUTARE L'EVENTUALE PRESENZA DI PAURA O INSICUREZZA…”. Perché per ottenere questo, basterebbe la valutazione nella seconda fase del test > vedi QUALITA’ DEL SOGGETTO (DOTI CARATTERIALI).

Non c'è niente di più sciocco che portare un Pastore del Caucaso in un campo/territorio straniero per testarne il temperamento al manicotto o al braccio di un estraneo con la tuta. In questa situazione, prima di tutto, il cane non ha nulla a cui fare la guardia. In secondo luogo, morderà il braccio una o due volte, per poi rendersi conto della futilità di tali azioni, quindi, comincerà semplicemente ad ignorarlo. Così, se per altre razze, si ha bisogno di un buon pre-trattamento in campo e solo dopo - in situazioni "reali", con i Pastori del Caucaso si lavora al contrario - in primo luogo nel suo territorio, e poi nelle altre condizioni "artificiali"! In altre parole, per testare l’istinto di protezione di questa razza, bisogna basarsi unicamente sugli istinti di aggressione manifestati dal cane nella difesa del proprio territorio o del gregge/bene a lui affidato.

Comunque, in linea di massima, un Pastore del Caucaso per “lavorare bene” in un territorio nuovo/straniero (expo – test – prove di lavoro) è necessario che cammini molto nella nuova area (vedi > i furbetti sul campo dal primo mattino o dal giorno prima ). Allo stesso tempo, nelle “situazioni reali” si adatta rapidamente a qualsiasi nuovo luogo e condizione, rimanendo cauto e vigile ma con la “zona di protezione dall’estraneo” DISATTIVATA. Nella folla, non attaccherà nessuno se non “REALMENTE” attaccato. Anzi, NON PUO’ DEFINIRSI CANE EQUILIBRATO E STABILE un soggetto che NON riconosce la REALE MINACCIA da una NON-MINACCIA.

Vi prego di non mandare in confusione un cane equilibrato come il Pastore del Caucaso con inutili test di “vigilanza” e di non aizzarne in nessun caso l’aggressività in situazioni artefatte. Cattivi test su questa razza, soprattutto su cani utilizzati in allevamento/riproduzione, potrebbero compromettere l’equilibrio psicologico della loro progenie e contribuire a “rovinare” il carattere della razza, più di quanto non sia stato già fatto. In ogni caso ed a qualsiasi età, istigare un Pastore del Caucaso, potrebbe essere l’inizio di problemi dovuti ad una continua percezione di minacce (NON REALI) che può diventare: eccessiva, improvvisa ed incontrollata aggressività. Considerata la sua innata predisposizione ad agire in modo autonomo in caso di reale minaccia, senza aspettare alcun ordine, non possiamo correre il rischio di confondergli le idee.

A MIO AVVISO, UN CANE CHE QUEL GIORNO MANIFESTERA’ IL CARATTERE TIPICO DEL PASTORE DEL CAUCASO, SARA’ QUELLO CHE SI RIFIUTERA’ DI ASSECONDARE LE INUTILI PIROETTE MENTALI SULLE INCERTE TRAIETTORIE A “8” DEL NON-SENSE DELL’UOMO.

Hormel

Hormel

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 14.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Messaggio  karanuker il Dom Mar 10, 2013 10:51 pm

Test di carattere per essere tale deve essere eseguito sul soggetto non preparato, altrimenti parliamo di test di esecuzione del lavoro, controllo di quanto cane ha imparato. Prima del test di Basovizza ho espresso anch'io dei forti dubbi, poi lo stesso ho deciso di partecipare con una femmina adulta-matura di 5 anni, con ottimo esito.
Devo dire però che il test di doti caratteriali che Ivan Farinazzo fa a tutti i cani secondo me si addice meglio ad un cane non preparato.

Tutte le foto dei cani in piedi che attaccano figurante sono le foto dei cani istigati prima, preparati e solo dopo fotografati, solo chi non sa queste cose può crederci di avere di fronte un gran cane. Anche oggi un figurante da 30 anni ha detto al padrone di un asia centrale, di non istigarlo mai, in quanto se parte lo farà per fare molto, ma molto male. Per fortuna che in Italia si trovano le persone preparate, e dobbiamo fare la lista dei nomi di figuranti/addestratori che sanno riconoscere il carattere del cane e non fanno nulla per rovinarlo solo per guadagnare qualche soldo.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

PER ESSERE PROPOSITIVO

Messaggio  Hormel il Mar Mar 12, 2013 3:46 am

TEST COMPORTAMENTALE RKF – IL METODO MARKOV

Ottenere risposte comportamentali che soddisfino i requisiti standard della razza, per individuare e prevenire l'uso di cani in allevamento, in presenza di evidente cambiamento caratteriale e di comportamento (codardia, eccessiva aggressività.) Questo test è stato formulato per valutare il naturale comportamento del cane. I test sono effettuati da una Commissione specifica di razza, che comprende esperti RKF e di razza.

1. Ispezione. (TATUAGGIO, DENTI E TESTICOLI PER I MASCHI)
2. Controllo adattamento sociale. (IN UN GRUPPO DI 5 PERSONE)
3. Test sonoro. (SPARO A 20-25 METRI DI DISTANZA)

STOP. NESSUNA ISTIGAZIONE. NIENTE BASTONI IMBOTTITI / TANICHE VUOTE / CONTATTO. NESSUN FIGURANTE O STUNTMAN. CHIEDETE A MARKOV... O MEGLIO, FATELO ASSISTERE AL “TEST DI VIGILANZA CON INCITAMENTO”. MOSTRATEGLI IL BASTONE IMBOTTITO. LUI CAPIRA’.

POVERI PASTORI RUSSI…

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Hormel

Hormel

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 14.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Messaggio  karanuker il Mar Mar 12, 2013 8:09 am

Attuale test di carattere è per allinearsi ai requisiti FCI, che sappiamo bene dove ha portato altre razze da lavoro, per cui mi sembra molto superficiale (ignorando la storia della razza) citarlo come esempio. Non penso che 100 anni fa pastori maremmani, tatra o altri erano come quelli di oggi, e un test FCI è per cani di oggi. Qualunque cane può passare il test RFK citato sopra, il quale non è specifico per asia e caucaso. Ovvio che ci sono cani che non lo passano, in quanto codardi, tant'è vero che ai test si presentano pochi.

Eccessiva aggressività è dettata dalla paura, un cane sicuro di se non sarà mai eccessivo nelle risposte, ma estremamente efficace. E' diverso affrontare (anche senza contatto) figurante che è professionista nel proprio lavoro (pochi) dal scannarsi dietro alla rete. Molti cani fanno solo la scena alla rete, ovvero abbaiano bene, ma nulla oltre, magari se apri il cancello cane esce fuori e ti fa le feste (rott del mio vicino ad es.) oppure scappa nella sua cucca continuando ad abbaiarti.


Molto di più possiamo vedere sottoponendo il cane alla valutazione del carattere. Si vede l'aggressività genetica, quella acquisita (appresa durante insegnamento) e quella di autodifesa.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

PERCHE' "METODO MARKOV"

Messaggio  Hormel il Mar Mar 12, 2013 12:27 pm

Bene, se può risultare “molto superficiale” il fatto di citare il test caratteriale RKF, “ignorando la storia della razza”… e visto che il test è “per i cani di oggi” (???) … chiedi delucidazioni al sig.Markov… sul perché si ostina ancora oggi a far eseguire tale test in occasione di mostre e raduni (di razze Caucaso e Asia) ?? - da lui stesso organizzati (vedi > Expo Alexandrov - 13 Ottobre 2012) in collaborazione con Galina Kirkitskaya (presidente del Club KO Russo e vice-presidente del Club internazionale). Chiedi anche (visto che ci sei), se come a tuo dire, il test contava scarse presenze e se per caso, avessero bisogno di un figurante (in tuta e con tutti gli attrezzi del caso per istigare specificatamente i Pastori Russi), NOI IN ITALIA c’E’ L’ABBIAMO!

Mi raccomando però, fai vedere il bastone imbottito anche alla Signora Galina, mandale foto via mail, spiegando per bene (come hai fatto con me) che in questo modo: “Si vede l'aggressività genetica, quella acquisita (appresa durante insegnamento) e quella di autodifesa”. Sono certo che la stessa proporrà immediatamente di utilizzare il bastone imbottito per i test a livello internazionale. Non perdere tempo, non aspettare il 13 Aprile, sii celere come lo sei sul forum, chiama ora!

Vasily Markov Tel: 8 910 098 8000 (cellulare) Altro telefono / fax per la cronaca: +7 903 258 61 48, via e-mail: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] - e-mail: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] - Galina Kirkitskaya Vladimirovna.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Hormel

Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 14.10.12

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Messaggio  karanuker il Mar Mar 12, 2013 12:44 pm

Io parlo di "Valutazione del carattere" che svolge per esempio Ivan Farinazzo, e non ha nulla a che vedere con i test che hai citato tu, ne quello "del bastone" ne quello RKF.

Giusto per tua informazione a Aleksandrov hanno anche fatto KS...

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Messaggio  karanuker il Mar Mar 12, 2013 12:52 pm

Non avevo capito di quale test parli, ma ti avevo anche chiesto tempo fa di non utilizzare mio forum per le discussioni che riguardano AIPR. Ecco la prova: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Ti invito a leggere questo mio intervento di maggio scorso, in quanto mi stai aggredendo senza motivo in riferimento ai test di carattere: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

Chiudo questo topic, e da ora sei bannato sul mio forum, in quanto non rispetti le regole.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: TEST DI VIGILANZA? COME ROVINARE IL CARATTERE DI UN CANE DA PASTORE DEL CAUCASO.

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum