CLUB AMANTI DEL PAC

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Mar Gen 05, 2010 1:15 am

Massimo,

Scusa se mi permetto ma potresi spiegarmi meglio cosa ti fa dedurre che nel gruppo di chi alleva caucaso si stia andando in una direzione conflittuale? Tutte le informazioni in mio possesso danno il contesto legato da rapporti di cortesia e rispetto che di certo non è delimitato dall' appartenenza o meno al club.
Proprio perchè sei stato a due gare solamente ti invito a raccogliere maggiori dati prima di vedere congiure o ingiustizie, poichè se di gare ne avessi viste 500 invece di due ti saresti reso conto che oltre le gare corrotte e giudicate da incompetenti, che ovviamente ci sono, nella maggior parte dei casi si tratta di gusti e interpretazioni, più o meno condivisibili dal singolo ma che vanno viste in contesti piu ampi.
Se guardi i cani miei, di Enzo, di Nino, delle Colline di Maranello, di Casciani e di tutti gli altri ti rendi conto che non sono certo omogenei, che non è prerogativa di questa razza. Ma i vari palmares di ognuno, composti da decine di gare, non una botta singola, rendono molto improbabile l' individuare chi sia nel giusto o meno, se non da un punto di vista strettamente personale.
Ognuno di noi allevatori ama i propri soggetti, e negli allevamenti altrui può trovare per mille motivi cani che gli piacciono molto, poco o per nulla. Ma ciò non intacca il rispetto per il lavoro altrui. E cosa non ultima tutte le persone nominate sanno relazionarsi schiettamente ma con educazione, in modo che anche eventuali "problemi" non si trasformino in faide. Almeno io ho avuto questo tipo di riscontro sin ora.

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

club

Messaggio  fox il Mar Gen 05, 2010 12:15 pm

Ciao Luca,facciamo così io posto i miei post privati che ho su canitalia,(cercando di non far capire con chi sto dialogando)poi ovviamente non posso inserire le risposte,ma quanti di quelli che postano o postavano su canitalia sono disposti a chiedere al direttore del forum d rendere pubblici i propri mess,privati?
allora tutti esclamerebbero ecco dov'era la merda si sentiva l'odore.E non facciamo finta di cadere dalle nuvole
Non sto parlando di expò taroccate ma di quella che tu chiami schiettezza lealta e rispetto tra voi allevatori.
forse tu stai cercando in modo serio di coalizzare tutto il mondo del caucaso,ed è ammirevole ma non dirmi che all'interno non ci sono delle fazioni,e ogniuno cerca di coltivare il proprio orticello.
Vedi io non ho fatto il militare a cuneo e non ho mai partecipato a 500 expò e ho bazzicato poco il mondo del motociclismo, ma come si dice tutto il mondo è paese.
P.S scusate se commetto degli orrori di grammatica avevo 5 alle elementari e nelle medie inf non sono migliorato (così ho cominciato a lavorare) ma spero di essere stato comprensibile.
Un ultima cosa una cagna che zoppica vistosamente con tutte e due le zampe dx che è esile in tutto non può prendere lo stesso voto di un cane che al limite ha il solo difetto di essere un pò vuoto sotto gli occhi,e non ci vogliono 500 expò per consigliare al giudice di cambiare oculista,perchè se la mia è molto buona l'altro cane è un Dio.
Sinceramente Massimo
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 53
Località : genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Mar Gen 05, 2010 2:25 pm

Io te li posso far avere i miei messaggi privati su canitalia, sono 4 o 5 senza nessuna rivelazione particolare.
Vedi le voci e le insinuazioni io non le tengo in considerazione, io valuto come il singolo si comporta con me, davanti. E su questo non ho nulla da ridire con nessuno. Se poi ci sono chiacchiere alle spalle, fino a quando non ho prove io non le considero. Mi spiace ora immaginare dalle tue parole che hai notizie di persone che da dietro sono diverse da come sono davanti.
Mi domando che fazioni immagini, ci sono ovviamente allevamenti che collaborano più o meno, ma dipende dai gusti sui cani, io ho rapporti di amicizia con un paio di allevatori, questo mi fa parte di una fazione? Credo che allo stato attuale ci siano meno di dieci allevatori attivi in Italia.
Vorrei realmente capire cosa viene percepito come fazione.
Il mondo è paese ma le expo' sono qualcosa di particolare, che dalle tue parole sulla proporzione di giudizio su due cani confrema devi ancora perfezionare come comprensione.
Non voglio entrare nel merito in quanto tutti sappiamo di che cani si parli, per correttezza e proporzione la tua femmina avrebbe dovuto non essere giudicata se zoppicava, probabilmente essendo un contesto non ufficiale il giudice non ha ritenuto di buttarti fuori. Per il resto dei giudizi sono certo sono tutti opinabili ma secondo me è la cosa piu comoda vedere qualcosa di oscuro invece di considerare il difetto e tener presente che per tale giudice è molto grave, punto, non peggiora un cane come vincere il raduno non lo avrebbe migliorato.
La carriera ed il valore di un cane si misurano in un complesso, e i giudizi negativi fanno parte del pacchetto, praticamente per ogni cane.

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

club

Messaggio  fox il Mar Gen 05, 2010 8:11 pm

ciao Luca,intanto non ho detto che nei caucaso si va in una direzione conflittuale (anche perchè un allevatore potrebbe sempre aver bisogno di un altro),se poi come dici tu tra caucaso c'è armonia indipendentemente se uno si iscrive o no al club allora c'è armonia anche negli asia giusto?
io intendevo dire che anche nei caucaso potrebbe (e mi auguro di no)esserci un disinnamoramento al club.
Poi ho notato che il criticare apertamente un cane o un allevatore(pratica poco usata secondo me nei vari forum)scatena sempre un incazzatura,quindi meglio praticarla al telefono o per e-mail e lontano dalle orecchie del diretto interessato e questa pratica c'è e ci sarà sempre ma forse fa parte del costume (sto parlando in generale)
Luca io non ti conosco di persona ma per quello che scrivi ti considero persona intelligente tenace e direi saggia,altrimenti per te che allevi caucaso chi te lo fa fare di invitare Luiza ad entrare nel club?
Poi voglio dire una cosa sul mio conto, non ho più postato nell'altro forum,non perchè avevo qualcosa contro qualcuno ma perchè quì c'è posto anche per asini come me che di cani non sanno una mazza,avrai notato che non si parla solo di asia e caucaso e non si parla solo di asia e caucaso da expò ma anche di cani da lavoro,questo credo abbia suscitato molto più interesse,infatti in questo forum vi sono persone che nell'altro anche se iscritte non avevano mai postato,e guarda caso proprio in argomenti che non parlano di expò,poi credo che anche i più invasati di expò abbiano aprezzato video di cani da lavoro anche di altre razze,sicuramente avremo scritto anche delle cazzate ma comunque ognuno di noi ha scoperto qualcosa in più su i nostri cani.poi io qui mi trovo bene e Luiza ha avuto la bravura di lasciarci sfogare e scambiarci informazioni oltre che a fornircene.
comunque tornando al discorso iniziale,io ho la percezzione che anche nel caucaso ci sia un disinnamoramento al club,e quindi una non coesione al contrario di quello che dici tu.
PS è una mia oppinione
Ciao Massimo
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 53
Località : genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Mer Gen 06, 2010 12:02 am

Direi di no Massimo, negli Asia esiste una situazione conflittuale molto precisa, al di là dei campanilismi. A mio avviso amplificata dalla comunicazione multimediale senza poi un riscontro personale. Io credo non esista assolutamente una tale condizione nei caucaso.
Sai qual' è il vero problema per me? è che tutti dovrebbero smettere di esaltare i problemi nei cani altrui (che ci son e ci saranno sempre come nei propri) ed invece concentrarsi ad esaltare ciò che ognuno ha di buono, questa politica che cerco di seguire da anni (anche se diverse volte "terzi" hanno cercato di minare) non solo non inasprisce gli animi, ma ho visto è molto apprezzata dalle persone che si rivolgono a te per informazioni.
Per ciò che concerne il caucaso, a livello di disamoramento nel club, ci puo stare che qualcuno non senta valorizzate le tematiche che interessano e quindi si allontani, ma questo non può essere rigirato con una malgestione atta a favorire qualcuno. Tengo a precisare che chi più ha fatto per riformare il club sono quelli che meno hanno da guadagnarci dallo stesso. Carlo credo sia l' allevatore che concluda più campionati annualmente di tutti ed ha una presenza ventennale della razza che non gli fa necessitare altra pubblicità, anzi nel dopo club tecnicamente non riuscirà a chiudere così tanti campionati. Enrico pur essendo relativamente "giovane" come allevatore ha tanti e tali cani e li espone con tale frequenza e tali risultati che non vedo come possa avere ulteriori "benefici" da un club. Per ciò che mi concerne per svariati motivi espongo poco in Italia ma in genere ovunque espongo ho discreti risultati e non ho nessun interesse ad aumentare la mia "visibilità" per cedere una cucciolata all' anno. Nicola è un privato appassionatissimo che si prodiga a portare informazione sulla razza per il semplice piacere e rispetto verso la stessa. Ed altri soci come Nino con anche un' attività ventennale e innumerevoli campioni all' attivo o Enzo che può contare appoggio diretto da un allevamento noto in Russia, non sono certo persone che hanno bisogno alcuno di un club.
Il club come lo vedo io serve a diffondere conoscenza e consapevolezza verso chi si avvicina alla razza, e di tanto in tanto può aiutare un allevatore a porre attenzione a qualche carenza nella selezione e a prendere provvedimenti. Non vorrei mai che si creasse un unico modo di vedere la razza, sarebbe una perdita di una grande ricchezza culturale.
Non mi considero particolarmente saggio, ma so che un club funziona solo se raccoglie la grande maggioranza di chi alleva, quindi vorrei dentro al club tutti gli appassionati di entrambe le razze, solo così nel tempo si potranno fare piccoli ma importanti passi per la tutela delle razze.
Nessuno puo sapere se questo club sarà un successo, quello che dico e propongo a TUTTI e di prodigarsi affinchè con il tempo tutto possa rispecchiare le aspettative , e questo lo si fa aderendo, criticando ma non condannando subito eventuali mancanze, ma lavorandoci su per un po' di tempo, e poi se son rose...

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  karanuker il Mer Gen 06, 2010 11:52 am

di Ca'Bastiani ha scritto:Direi di no Massimo, negli Asia esiste una situazione conflittuale molto precisa, al di là dei campanilismi. A mio avviso amplificata dalla comunicazione multimediale senza poi un riscontro personale. Io credo non esista assolutamente una tale condizione nei caucaso.
Sai qual' è il vero problema per me? è che tutti dovrebbero smettere di esaltare i problemi nei cani altrui (che ci son e ci saranno sempre come nei propri) ed invece concentrarsi ad esaltare ciò che ognuno ha di buono, questa politica che cerco di seguire da anni (anche se diverse volte "terzi" hanno cercato di minare) non solo non inasprisce gli animi, ma ho visto è molto apprezzata dalle persone che si rivolgono a te per informazioni.
Da sempre ho parlato bene dei cani miei e non parlo di cani degli altri.
Se qualcuno parla male, vuol dire che non ha nulla di buono da dire sui propri cani, o semplicemente non ha nulla da dire, perché non tutti sono Allevatori, non basta comprare cani, non basta vincere le expo. Allevatore bisogna nascere, secondo mio parere.
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  ciccio il Sab Gen 09, 2010 11:50 am

Scusate se mi intrometto in qualcosa nel quale non sono direttamente partecipe ; volevo ricordare a TUTTI che in un gruppo di persone mosse dallo stesso interesse , in una associazione , in un CLUB come in un partito politico CHI DIRIGE , CHI COORDINA , chi propone e poi mette a votazione qualcosa che poi l ‘ insieme dei tesserati dovra’ scrupolosamente rispettare, DEVE GODERE DEL CONSENSO MASSIMO dei tesserati stessi . Allo stato attuale , ma anche nel recente passato non mi sembra che questa semplice e universale regola venga applicata per esempio nell’ AIPR . Il discorso si esaurisce in pochissime parole , le NS. RAZZE numericamente parlando sono ai minimi tra tutte le razze FCI non solo , chi partecipa attivamente alle EXPO’ sono solamente una ventina tra allevatori e privati, sommando Asia e Caucaso IN TUTTA ITALIA; quindi il costituire un CLUB DI TUTELA NON HA LE FONDAMENTA SU CUI REGGERSI ; come l ‘ esperienza precedente e’ destinata ad arenarsi tra mille invidie e il sempre crescente disinteresse tra i pochissimi VALOROSI TESSERATI del club , forse anche perche’ l’ ITALIA e’ talmente stretta e lunga !!!!!!! P.S. A BUONI INTENDITORI POCHE PAROLE vi saluto tutti buona riflessione CICCIO

ciccio

Numero di messaggi : 3
Data d'iscrizione : 18.12.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  Daniele Prosperi il Sab Gen 09, 2010 12:47 pm

ciccio ha scritto:Scusate se mi intrometto in qualcosa nel quale non sono direttamente partecipe ; volevo ricordare a TUTTI che in un gruppo di persone mosse dallo stesso interesse , in una associazione , in un CLUB come in un partito politico CHI DIRIGE , CHI COORDINA , chi propone e poi mette a votazione qualcosa che poi l ‘ insieme dei tesserati dovra’ scrupolosamente rispettare, DEVE GODERE DEL CONSENSO MASSIMO dei tesserati stessi . Allo stato attuale , ma anche nel recente passato non mi sembra che questa semplice e universale regola venga applicata per esempio nell’ AIPR . Il discorso si esaurisce in pochissime parole , le NS. RAZZE numericamente parlando sono ai minimi tra tutte le razze FCI non solo , chi partecipa attivamente alle EXPO’ sono solamente una ventina tra allevatori e privati, sommando Asia e Caucaso IN TUTTA ITALIA; quindi il costituire un CLUB DI TUTELA NON HA LE FONDAMENTA SU CUI REGGERSI ; come l ‘ esperienza precedente e’ destinata ad arenarsi tra mille invidie e il sempre crescente disinteresse tra i pochissimi VALOROSI TESSERATI del club , forse anche perche’ l’ ITALIA e’ talmente stretta e lunga !!!!!!! P.S. A BUONI INTENDITORI POCHE PAROLE vi saluto tutti buona riflessione CICCIO

Ciao ciccio, dal tuo post sembra che tu pensi che chi dirige o coordina in questo club non abbia il consenso nemmeno dei tesserati, puoi spiegarti meglio?
Purtroppo il tuo pensiero, e cioè che questo club non abbia numericamente le fondamenta su cui reggersi, non è solo il tuo. Parlo per me, ma effettivamente anche io la penso un pò così, ma non solo per i numeri. Il problema per altro è che ultimamente anche quel gruppetto di allevatori e privati che prima partecipava alle expo enci si sta sminuendo. Le persone non hanno più fiducia e preferiscono non buttare i soldi e rimanere a casa. Per altro da un pò di tempo a questa parte, ho avuto l'impressione che i giudici italiani spesso e volentieri danno la qualifica ma non il CAC, non a tutti ovviamente, ma è un esperienza vissuta sui nostri cani e per questo difficilmente quando giudica un italiano andiamo in expo.
Anche questo sicuramente è un dato che fa riflettere, e che certo non aiuta a ricostruire la fiducia che è stata persa nei confronti del circuito espositivo.
avatar
Daniele Prosperi

Numero di messaggi : 826
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Sab Gen 09, 2010 12:56 pm

ciccio ha scritto:Scusate se mi intrometto in qualcosa nel quale non sono direttamente partecipe ; volevo ricordare a TUTTI che in un gruppo di persone mosse dallo stesso interesse , in una associazione , in un CLUB come in un partito politico CHI DIRIGE , CHI COORDINA , chi propone e poi mette a votazione qualcosa che poi l ‘ insieme dei tesserati dovra’ scrupolosamente rispettare, DEVE GODERE DEL CONSENSO MASSIMO dei tesserati stessi . Allo stato attuale , ma anche nel recente passato non mi sembra che questa semplice e universale regola venga applicata per esempio nell’ AIPR . Il discorso si esaurisce in pochissime parole , le NS. RAZZE numericamente parlando sono ai minimi tra tutte le razze FCI non solo , chi partecipa attivamente alle EXPO’ sono solamente una ventina tra allevatori e privati, sommando Asia e Caucaso IN TUTTA ITALIA; quindi il costituire un CLUB DI TUTELA NON HA LE FONDAMENTA SU CUI REGGERSI ; come l ‘ esperienza precedente e’ destinata ad arenarsi tra mille invidie e il sempre crescente disinteresse tra i pochissimi VALOROSI TESSERATI del club , forse anche perche’ l’ ITALIA e’ talmente stretta e lunga !!!!!!! P.S. A BUONI INTENDITORI POCHE PAROLE vi saluto tutti buona riflessione CICCIO

Salve,

Fermo restando che ognuno è libero di formarsi le opinioni che crede, trovo che il suo punto di vista è fondato su una visione non completamente corretta e completa.

L' AIPR come associazione GODE della fiducia della STRAGRANDE maggioranza dei suoi iscritti, ovvio che come in qualunque comunità ci siano dissensi e persone non soddisfatte, vuoi per ragioni concettuali, o per difficoltà palesi al confronto in contesti più impegnativi. Ma quando a fronte di expo italiane che fanno massimo 30 cani tra caucaso e asia e di solito 10, l' AIPR raccoglie in due appuntamenti non ufficiali 90 e 80 cani, credo che parlare di sfiducia generalizzata sia fuori luogo. L' impegno che il club si prefissa è di aumentare la fiducia in chi sta FUORI così da farlo partecipare alla vita sociale, specialmente se persone qualificate dal punto di vista cinofilo.
Se fa un escursus nelle realtà europee della razze o realtà italiane di altre razze scoprirà che ci sono decine di club che contano lo stesso numero di cani iscritti, o meno eppure questi club in qualche modo si reggono, ed il semplice fatto di raccogliere privati, far confrontare allevatori, eccetera da GRANDE SENSO a questo tipo di attività.
L' esperienza precedente del club in Italia non si è arenata per diatribe particolari (vorrei sapere in quale club di quale razza tutti gli appassionati la pensano alla stessa maniera e quindi non vi sono conflitti) ma per una tragica scomparsa susseguita da un problema burocratico indipendente dai soci.

Certo come dice, la geografia italiana rende più arduo il muoversi compattamente in giro per lo stivale, e certo concentrando gli appuntamenti per diventare campioni tutto diventerà più arduo, specialmente per chi vive nelle zone periferiche del paese. Ma la domanda rimane, lo scontento di alcuni è dettato da fini e motivazioni inerenti la razza oppure vedono nel club una minaccia all' attuale situazione dove è molto semplice finire il campionato e si può svicolare il confronto con gli altri allevatori?

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  Daniele Prosperi il Sab Gen 09, 2010 1:37 pm

di Ca'Bastiani ha scritto:
ciccio ha scritto:Scusate se mi intrometto in qualcosa nel quale non sono direttamente partecipe ; volevo ricordare a TUTTI che in un gruppo di persone mosse dallo stesso interesse , in una associazione , in un CLUB come in un partito politico CHI DIRIGE , CHI COORDINA , chi propone e poi mette a votazione qualcosa che poi l ‘ insieme dei tesserati dovra’ scrupolosamente rispettare, DEVE GODERE DEL CONSENSO MASSIMO dei tesserati stessi . Allo stato attuale , ma anche nel recente passato non mi sembra che questa semplice e universale regola venga applicata per esempio nell’ AIPR . Il discorso si esaurisce in pochissime parole , le NS. RAZZE numericamente parlando sono ai minimi tra tutte le razze FCI non solo , chi partecipa attivamente alle EXPO’ sono solamente una ventina tra allevatori e privati, sommando Asia e Caucaso IN TUTTA ITALIA; quindi il costituire un CLUB DI TUTELA NON HA LE FONDAMENTA SU CUI REGGERSI ; come l ‘ esperienza precedente e’ destinata ad arenarsi tra mille invidie e il sempre crescente disinteresse tra i pochissimi VALOROSI TESSERATI del club , forse anche perche’ l’ ITALIA e’ talmente stretta e lunga !!!!!!! P.S. A BUONI INTENDITORI POCHE PAROLE vi saluto tutti buona riflessione CICCIO

Salve,

Fermo restando che ognuno è libero di formarsi le opinioni che crede, trovo che il suo punto di vista è fondato su una visione non completamente corretta e completa.

L' AIPR come associazione GODE della fiducia della STRAGRANDE maggioranza dei suoi iscritti, ovvio che come in qualunque comunità ci siano dissensi e persone non soddisfatte, vuoi per ragioni concettuali, o per difficoltà palesi al confronto in contesti più impegnativi. Ma quando a fronte di expo italiane che fanno massimo 30 cani tra caucaso e asia e di solito 10, l' AIPR raccoglie in due appuntamenti non ufficiali 90 e 80 cani, credo che parlare di sfiducia generalizzata sia fuori luogo. L' impegno che il club si prefissa è di aumentare la fiducia in chi sta FUORI così da farlo partecipare alla vita sociale, specialmente se persone qualificate dal punto di vista cinofilo.
Se fa un escursus nelle realtà europee della razze o realtà italiane di altre razze scoprirà che ci sono decine di club che contano lo stesso numero di cani iscritti, o meno eppure questi club in qualche modo si reggono, ed il semplice fatto di raccogliere privati, far confrontare allevatori, eccetera da GRANDE SENSO a questo tipo di attività.
L' esperienza precedente del club in Italia non si è arenata per diatribe particolari (vorrei sapere in quale club di quale razza tutti gli appassionati la pensano alla stessa maniera e quindi non vi sono conflitti) ma per una tragica scomparsa susseguita da un problema burocratico indipendente dai soci.

Certo come dice, la geografia italiana rende più arduo il muoversi compattamente in giro per lo stivale, e certo concentrando gli appuntamenti per diventare campioni tutto diventerà più arduo, specialmente per chi vive nelle zone periferiche del paese. Ma la domanda rimane, lo scontento di alcuni è dettato da fini e motivazioni inerenti la razza oppure vedono nel club una minaccia all' attuale situazione dove è molto semplice finire il campionato e si può svicolare il confronto con gli altri allevatori?

Beh Luca effettivamente protrebbe essere che alcune persone vedono il club come impedimento al raggiungimente del titolo rispetto alle sole expo enci, e ci sono anche persone che vanno solo in enci e non in una club. Sicuramente tra queste c'è chi non vuole confrontarsi perchè non reggerebbe il livello dei cani, ho visto questo soprattutto con i dobermann, dove mi capitava di incontrare in enci nazionali soprattutto persone o allevatori che disertavano i campionati sociali o i raduni, ma c'è anche ci pensa però che parteciparvi non possa servire a nulla perchè a vincere comunque sarebbero sempre le stesse persone.
E' realtà che già ora, come ho già detto, i giudici italiani spesso non danno CAC, a noi, e credo di poter dire che il livello dei cani di punta non sia inferiore, e quello medio anche più alto, se non altro con soggetti più omogenei, a quello di altre persone che invece prendono CAC senza alcuna difficoltà.
Se già adesso è così, che succederà poi ...
avatar
Daniele Prosperi

Numero di messaggi : 826
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 41

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Sab Gen 09, 2010 3:26 pm

Beh Luca effettivamente protrebbe essere che alcune persone vedono il club come impedimento al raggiungimente del titolo rispetto alle sole expo enci, e ci sono anche persone che vanno solo in enci e non in una club. Sicuramente tra queste c'è chi non vuole confrontarsi perchè non reggerebbe il livello dei cani, ho visto questo soprattutto con i dobermann, dove mi capitava di incontrare in enci nazionali soprattutto persone o allevatori che disertavano i campionati sociali o i raduni, ma c'è anche ci pensa però che parteciparvi non possa servire a nulla perchè a vincere comunque sarebbero sempre le stesse persone.
E' realtà che già ora, come ho già detto, i giudici italiani spesso non danno CAC, a noi, e credo di poter dire che il livello dei cani di punta non sia inferiore, e quello medio anche più alto, se non altro con soggetti più omogenei, a quello di altre persone che invece prendono CAC senza alcuna difficoltà.
Se già adesso è così, che succederà poi ...[/quote]

Se ho capito bene stai dicendo che attualmente dei giudici italiani, non stanno dando CAC ad alcuni Asia mentre in altri casi lo fanno pur a parità di qualità?

Trovo il tuo punto estremamente interessante e mi piacerebbe affrontarlo in maniera analitica.
Di quanti giudici stiamo parlando? 1,2, 10...?
Abbiamo la possibilità di fare un certo numero di raffronti incrociati per dimostrare con relativa certezza quello che dici? Ovvero, il giudice A da il CAC al cane 1 e non al cane 2, mentre i giudici B,C,D danno il CAC a tutti e due o addirittura lo danno al cane 2 e non all' 1?

Se riesci ad estrapolare questi dati e il integri con i giudizi dei giudici che ritieni scevri da influenze ed a raffronto quelli degli altri, credo poi sarebbe molto interessante pubblicare i nomi dei giudici per poter dare a tutti modo di evitarli.

Io da 15 anni faccio gare con i Caucaso e di riflesso vedo pure gli Asia, ed ho visto in tutta Europa con giudici di tutti i paesi il fatto di dare il CAC a qualche cane e a qualcuno no (pur prendendo l' eccellente) senza vi fossero necessariamente differenze trascendentali. Io lo valuto come un insicurezza dei giudici che non se la sentono di dare il Mb (i giudici che danno Mb non sono graditi agli espositori e poi non vengono richiamati a giudicare) ma non sono convinti che il cane che hanno di fronte meriti il campionato.
Ma ripeto se ci sono le prove di comportamenti non etici è meglio fare dichiarazioni chiare e dettagliate che aiutino gli altri a comprendere questo tipo di problemi.

Comunque i raduni, se hai cani buoni, non servono solo a chi vince. Un anno mia cognata è stata al Karakan in Ungheria ed il suo campione ha fatto l' ultimo posto in classe campioni, con un giudice ungherese, che ha dato la mano a tutti gli altri partecipanti alla classe prima di giudicare ed a lei ha già parlato in inglese sapendo che non era ungherese. Tanto per farti capire il clima. Beh nonostante questo le prenotazioni dall' Ungheria sono diventate tantissime e uno dei felici proprietari di un nostro maschio è il padrone di quello che ha vinto la classe e poi il club...
Se hai bei cani comunque fai la tua figura e ti fai pubblicità, a prescindere dal risultato.

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  karanuker il Sab Gen 09, 2010 4:00 pm

Luca, fai finta di non vedere o ci prendi in giro?
Ultimamente negli Asia sono diventati campioni italiani di bellezza cani che se fossero portati fuori da te, da me o da Daniele, stenterebbero a prendere il Molto Buono.

In più, visto che è così facile fare il campionato, fai la lista, chi è diventato campione italiano nell'ultimo anno 2009? dai, non ci vuole tanto, bastano le dita di una mano sola. Una volta fatta la lista, guarda di chi sono questi cani. Dopo mi confermi che quando membri dell'AIPR dicono/scrivono che sono osceni cani che sono diventati campioni di certo non parlano di cani della gente che scrive su questo forum.
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  Parco di Guerra il Sab Gen 09, 2010 4:16 pm

di Ca'Bastiani ha scritto:...
Se hai bei cani comunque fai la tua figura e ti fai pubblicità, a prescindere dal risultato.
Io quando partecipo tengo anche al risultato, altrimenti farei un giretto con i cani senza iscriverli (risparmierei anche un pochino)... ovvio che se vedo un bel soggetto e ci sta che mi arrivi davanti ok, sfrutto l'esperienza per arricchire il mio (povero) bagaglio. Se poi si vedono elargire eccellente e cac a cani che nemmeno stanno in piedi o che non sono neppure Asia... bhè, pubblicità a parte ma uno si sente preso in giro, se poi tutto cio lo vedono tutti, tranne chi dovrebbe, uno si inc... Twisted Evil di brutto.
Comunque io credo che il più delle volte si tratti di incompetenza di alcuni giudici, il complotto, la combine non credo abbia ragione di esistere (per ora) nelle nostre razze (parlando in Italia)... quindi vado in expo ogni volta che posso Cool

A Karanuker
Ho chiuso 2 campionati lo scorso anno (unici 2), si tratta di due soggetti in cui credo fortemente, ho cercato di non chiuderli in "solitaria" e in qualche caso cera molta concorrenza. Volendo avrei chiuso i campionati anche ad altri soggetti, solo che non li ritengo all'altezza, quindi per un fatto puramente etico, non li espongo e non li riproduco, anche se sono e restano miei affezionati amici e guardiani...

Parco di Guerra

Numero di messaggi : 75
Data d'iscrizione : 03.01.10

Vedi il profilo dell'utente http://www.asiacentrale.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  karanuker il Sab Gen 09, 2010 4:25 pm

Parco di Guerra ha scritto:
A Karanuker

Non devi scrivere a me dei tuoi campionati, non sono io a giudicare il loro valore (ENCI o club).
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  karanuker il Sab Gen 09, 2010 4:29 pm

si parla tanto di cani che non meritano il campionato, che con il club in piedi non lo avrebbero fatto, ma si dimentica che due anni fa c'erano molti più cani in expo, e non è la crisi che ha fatto scappare espositori di asia, mi riferisco al nord Italia.
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Dom Gen 10, 2010 2:05 am

karanuker ha scritto:Luca, fai finta di non vedere o ci prendi in giro?
Ultimamente negli Asia sono diventati campioni italiani di bellezza cani che se fossero portati fuori da te, da me o da Daniele, stenterebbero a prendere il Molto Buono.

In più, visto che è così facile fare il campionato, fai la lista, chi è diventato campione italiano nell'ultimo anno 2009? dai, non ci vuole tanto, bastano le dita di una mano sola. Una volta fatta la lista, guarda di chi sono questi cani. Dopo mi confermi che quando membri dell'AIPR dicono/scrivono che sono osceni cani che sono diventati campioni di certo non parlano di cani della gente che scrive su questo forum.

Quello che scrivi ora è un punto diverso da quello toccato da Daniele, se parliamo di giudici che si contraddicono nel dare CAC e giudizi sono il primo ad aver piacere questo venga segnalato per evitare a tutti gli appassionati sgradevoli sorprese.
Se parliamo invece della carriera di un singolo cane e se questa sia meritevole o meno, ritengo sia un argomento ascrivibile ad ogni cane e che comunque non penso possa prendere una piega produttiva.

Ribadisco che fare il campionato italiano è facilissimo, basta solo avere la pazienza di andare alle gare. Ho provato guardare l' elenco degli Asia campioni sul sito Enci ma per l' Asia non funziona. Comunque non immagino nessuno si sia trovato la strada sbarrata per diventare campione a causa di qualche cane che ha vinto in lungo e in largo i CAC, e nei maschi e nelle femmine, anche perchè come già scritto da molti qui le presenze erano in genere molto basse, quindi di certo non potevano vincere cani che non partecipavano. Se un membro dell' AIPR ritiene osceno un cane è una sua idea personale su un soggetto, come le hai tu e le ho io, ed ognuno poi decide se e come esternarla, ma non si può certo incolpare l' associazione se a qualcuno non piacciono i cani che vincono le expo, no?

Non so cosa abbia fatto scappare le persone dalle gare al nord, di certo non il club che non ha ancora nessuna influenza per i campionati, e due anni fa manco esisteva l' idea del club.

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  karanuker il Dom Gen 10, 2010 11:21 am

Luca chiedi alle persone perché non ci vanno più. Stai pur certo che la risposta non sarà: perché c'è crisi.
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  Ospite il Lun Gen 25, 2010 11:17 pm

Ciao a tutti, mi sono inserito tardi in questa discussione e chiedo scusa ma qualcuno mi può riassumere questa storia del club? Ho letto i vostri commenti ma non ci ho capito niente tra passato, presente e futuro.
Quando ancora mi interessavo di queste cose esesteva il CIAO. Qual'è la situazione attuale?
Riguardo al rapporto tra gli allevatori, non li conosco tutti e non so qual'è l'atteggiamento tenuto ufficialmente ma posso solo dire che gli allevatori di Caucaso che ho conosciuto io non avevano parole gentili nei confronti degli altri. Io ho sentito tante volte: "quello non sa lavorare", "quello non ha cani suoi e sa solo comprarli", "i suoi cani non hanno pedegree veritieri", "lo sai come tiene i cani quello?", "da quell'allevamento non è mai uscito un cane valido", ecc.
Non che io immagini un mondo tutto rose e fiori ma, se l'intento è quello di avvicinare nuovi appassionati, questo modo di agire crea come minimo confusione nel neofita.
Magari ora però le cose sono cambiate... non so...
Riguardo le esposizioni, ho già detto come la penso, pieno rispetto per chi le ama e le frequenta ma dal mio punto di vista valgono poco o nulla
Comunque rimango in attesa che una buon'anima mi faccia il riassunto.
A presto

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  di Ca'Bastiani il Sab Gen 30, 2010 7:45 pm

Marco ha scritto:Ciao a tutti, mi sono inserito tardi in questa discussione e chiedo scusa ma qualcuno mi può riassumere questa storia del club? Ho letto i vostri commenti ma non ci ho capito niente tra passato, presente e futuro.
Quando ancora mi interessavo di queste cose esesteva il CIAO. Qual'è la situazione attuale?
Riguardo al rapporto tra gli allevatori, non li conosco tutti e non so qual'è l'atteggiamento tenuto ufficialmente ma posso solo dire che gli allevatori di Caucaso che ho conosciuto io non avevano parole gentili nei confronti degli altri. Io ho sentito tante volte: "quello non sa lavorare", "quello non ha cani suoi e sa solo comprarli", "i suoi cani non hanno pedegree veritieri", "lo sai come tiene i cani quello?", "da quell'allevamento non è mai uscito un cane valido", ecc.
Non che io immagini un mondo tutto rose e fiori ma, se l'intento è quello di avvicinare nuovi appassionati, questo modo di agire crea come minimo confusione nel neofita.
Magari ora però le cose sono cambiate... non so...
Riguardo le esposizioni, ho già detto come la penso, pieno rispetto per chi le ama e le frequenta ma dal mio punto di vista valgono poco o nulla
Comunque rimango in attesa che una buon'anima mi faccia il riassunto.
A presto

Ciao,

In merito alla situazione attuale, se ti riferisici al titolo di questo post, ovvero il club dell' asia centrale, non posso darti informazioni, ma essendoci qui i promotori di tale iniziativa potranno di certo ragguagliarti in merito.

Esiste poi un gruppo di persone che si è raggruppata sotto il nome di AIPR per cercare di riottenere il riconoscimento ENCI per poter riavviare il processo di speciali e raduni, ovvero momenti di incontro esclusivi e mirati ai pastori russi. Rispetto all' esperienza precedente di club di certo vi è la consapevolezza di dover sempre più aumentare la conoscenza attinta dai paesi d' origine o con maggiore tradizione della nostra nell' allevamento della razza.

Sugli allevatori di Caucaso la situazione attuale non prevede che tutti si è daccordo o si alleva alla stessa maniera, semplicemente la quasi totalità dei protagonisiti mantiene un comportamento etico ed educato nei confronti degli altri allevatori, pur magari non condividendo le linee o i metodi di allevamento altrui.
Poi ci sono personaggi "al margine" che hanno atteggiamenti diffamatori e menzogneri, ma questo esiste in tutti i settori della società.
Il Club serve a dare proprio un minimo comune denominatore per dare al neofita una base da cui poi procedere autonomamente verso una ideologia piuttosto che un altra. E le gare se non vengono viste come una guerra ma come un modo di paragonare il proprio soggetto ad altri di diverse provenienze, e nel contempo di avere un opinione da un giudice, io credo non siano così orribili, anche perchè l' alternativa è che ognuno sta a casa sua e da internet o dai giornali tesse le lodi al proprio operato ed il neofita manco avrà l' opportunità di vedere assieme diverse tipologie per paragonarle. Io credo sia meglio un confornto lacunoso che nessun confronto...

di Ca'Bastiani

Numero di messaggi : 119
Data d'iscrizione : 08.10.09

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  Ospite il Dom Gen 31, 2010 2:00 am

Ciao Luca, grazie del resoconto.
Per le expo avrai capito come la penso ma è solo una mia opinione. Semplicemente io preferisco fare altre cose nel tempo libero col mio cane ma forse un giorno potrei anche decidere di provare questa nuova esperienza... chi sa!
Sono contento di sapere che hai questa buona opinione degli allevatori italiani di Caucaso. Ti ripeto, la mia è un'esperienza parziale e "datata", spero che il futuro mi riservi tante piacevoli smentite Smile .
Ci sentiamo presto per il pedegree di Sirio.
Un saluto, Marco.

Ospite
Ospite


Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  karanuker il Mar Apr 27, 2010 9:34 am

aperto nuovo [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: CLUB AMANTI DEL PAC

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 3 di 3 Precedente  1, 2, 3

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum