che cosa insegnano a i nostri ragazzi a scuola e la risposta del governo Renzi

Andare in basso

che cosa insegnano a i nostri ragazzi a scuola e la risposta del governo Renzi

Messaggio  karanuker il Lun Set 22, 2014 11:42 am

Sul FB si perde, come tantissime informazioni utili, sommerse dalle stupidaggini e propaganda



LUNEDÌ 21 APRILE 2014

ASSURDO! ECCO COSA FANNO LEGGERE AI RAGAZZI A SCUOLA

Compito per le vacanze: leggere “Sei come sei” di M. Mazzucco, che sembra un titolo anonimo per un romanzetto, molto adolescenziale direi, normale in mano a vostra figlia e invece questo titolo nasconde meraviglie di ogni tipo.

Un manifesto lgbt, con una normalissima famiglia con due papà e una figlia, Eva, nata da un utero in affitto armeno e protagonista del romanzo. Una ragazza intelligente, perseguitata dai terribili omofobi, che, ricordiamo, infestano l’Italia tutta (almeno secondo le bugie che ci raccontano). Eva, durante una gita scolastica, butta uno dei bruti omofobi che la stavano aggredendo, sotto una metropolitana e poi si dà alla macchia. Chiaramente, l’omofobo aggressore, in perfetto stile hollywoodiano, non muore, altrimenti l’eroina sarebbe un po’ meno “santa”.

Esplicito? No, c’è solo una fellatio gay tra ragazzini. Alla Mazzucco bastano una doccia, due ragazzini, un allenamento, et voilà! Ecco a voi una frivola ma dettagliata descrizione di un rapporto orale omosessuale tra sorrisi e “vero amore”. Sinceramente mi viene da vomitare per la pochezza con cui è stato affrontato l’argomento. La cosa più grave è l’atmosfera in cui viene descritta la scena: così naturale, così sensuale, con così tanta passione che sembra di stare in una versione hard dei Teletubbies.

Tutto questo non sarebbe grave se non fosse da studiare a scuola a 14 anni, precisamente nel 5° ginnasio di un celebre liceo di Roma: non una scuoletta di campagna con insegnanti fuori di testa, ma un luogo di cultura famoso, al quale le famiglie di Roma si affidano per una formazione di eccellenza per i loro figli, figli che diventeranno pietre fondanti della società, non certo, si spera, lettori di idiozie.

Del libro si era già parlato e lo stesso dell’autrice, nota per aver copiato, nel libro “Vita”, con il quale ha vinto il premio strega, interi paragrafi di “guerra e pace”, di Lev Tolstoj, libro probabilmente ignoto alla giuria del premio Strega. Ma la critica al libro “Sei come sei” era venuta dalla rubrica di Tempi.it, che ne ha fatto un’analisi approfondita già a fine ottobre 2013, con un particolare accento sullo stile della Mazzucco e sul suo uso della punteggiatura.

Sembra di assistere a 50 sfumature di scuola, con tutto questo sesso che bombarda i ragazzi: alle medie si comincia con le prime esperienze, al liceo con il primo aborto, all’università con gli psicofarmaci. Libri discutibili sono sempre esistiti, oltre a 50 Sfumature di Grigio, c’è 100 colpi di spazzola che, se vogliamo, è anche scritto meglio di questo libro della Mazzocco. In questa società, dove le esperienze sessuali adolescenziali non sono più un tabù, si deve evitare di incentivare i ragazzi su pratiche che credono di poter controllare.

Le esperienze sessuali non sono da prendere alla leggera: il sesso deve essere approcciato con cura, sotto la supervisione dell’unico ente che ha una conoscenza vera del ragazzo: la famiglia. E se è utile educare al rispetto e alla libertà è anche necessario educare al dovere e alla responsabilità, altrimenti non lamentiamoci dell’eterna adolescenza dei giovani italiani.

Non c’è difesa a questo attacco: l’Oms ha redatto delle linee guida per l’educazione sessualee ora i paesi si stanno adeguando. Già la settimana scorsa ne avevamo parlato riguardo un caso alle scuole elementari, ma più si va avanti con l’età dei ragazzi e più le cose peggiorano. Secondo il rapporto dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) l’educazione sessuale inizia a 0 anni e passa attraverso la masturbazione come scoperta del piacere (0 anni) e come vero e proprio autoerotismo (tra i 6 e 9 anni), le esperienze e le informazioni riguardo il genere (il bambino deve capire se si sente maschio o femmina e tutto il processo dell’OMS serve a questo), fino alle informazioni (all’età di 12 anni) su come avere rapporti e come evitare gravidanze indesiderate o richiedere l’aborto (anni del ragazzo: 12-15).

In conclusione: leggete almeno la quarta di copertina dei libri che si assegnano a scuola,non tanto per operare una censura, ma per dare a vostro figlio una visione critica: informatevi. Se vostro figlio legge il Codice da Vinci aspettatevi delle domande, se legge il Mein Kampf aiutatelo a capire i frutti di quella follia, ma dovete sapere che i libri portano idee e non tutte le idee sono per tutte le età.

E il ministro dell'istruzione cosa ne pensa? La risposta della Renziana è arrivata attraverso le pagine di Repubblica: "La scuola deve affrontare il tema delle diversità"....

fonte: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

link alla denuncia dei genitori: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Visualizza il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Torna in alto Andare in basso

Torna in alto


 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum