Taglio delle orecchie

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Daniele Prosperi il Ven Giu 10, 2011 1:03 pm

DAL SITO ENCI

Chiarimenti sulla caudotomia

Data di pubblicazione: 08 giugno 2011

Si informa che, per quanto concerne l’amputazione dell’appendice caudale, vengono confermate le indicazioni tecniche emanate dal Ministro della Salute, prof. Ferruccio Fazio, in data 21.03.2011 relative alla corretta applicazione della legge 201/2010 di ratifica della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia che entrerà in vigore il 01.11.11.

Con riferimento all’Ordinanza del 13.05.11 si ricorda il rispetto delle disposizioni emanate dal Ministero della Salute, con nota di chiarimento del 19.05.11, relative alle Esposizioni.

Il Presidente ENCI
Francesco Balducci
avatar
Daniele Prosperi

Numero di messaggi : 826
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 42

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Ven Giu 10, 2011 1:27 pm

Visto e considerato che non ci sono state alcune deroghe in riferimento al divieto di taglio delle orecchie, è ovvio che le orecchie non possono essere tagliate dal 2007, senza eccezioni, visto che non ne sono state previste. Visto il divieto di esposizione di cani mozzati, come dobbiamo comportarci nelle expo quando sul ring abbiamo cani mozzati (senza orecchie) nati in Italia e non?
Vi chiederei di mandare questo testo all'ENCI, magari se riceveranno da più parti ci daranno la risposta.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Daniele Prosperi il Ven Giu 10, 2011 5:40 pm

luiza il divieto è solo per i cani che sono stati tagliati a scopo estetico e non curativo, dunque per me ancora non è chiaro se il certificato giustifica la vendita, l'esposizione ecc. Il divieto sembra specificatamente fatto ai cani che sono amputati per estetica, l'ultima ordinanza ancora contempla i tagli per motivi sanitari.
Tuttavia, domani pomeriggio mi faccio una passeggiata a Roma e parlo direttamente con Francesco Balducci e vediamo che esce fuori.
avatar
Daniele Prosperi

Numero di messaggi : 826
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 42

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Ven Giu 10, 2011 6:41 pm

l'asia centrale non è un cane da lavoro qui in Italia, salvo la prova che sta in mezzo al gregge attaccato da lupi, vorrei vedere i maremmani in Toscana, se hanno o no le orecchie tagliate...

Un perito del tribunale non accetterebbe mai certificati per motivi di salute di un'intera cucciolata, anzi alla domanda: quanti cani ha dovuto operare alle orecchie amputandole per motivi di salute, risponderebbe: nessuno. Non ci vuole la laurea per capire che i certificati sono fioriti dopo il divieto, per cui che valore hanno?

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Daniele Prosperi il Ven Giu 10, 2011 9:34 pm

è quello che voglio cercare di capire..
avatar
Daniele Prosperi

Numero di messaggi : 826
Data d'iscrizione : 29.07.09
Età : 42

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Lun Set 12, 2011 5:28 pm

Ecco le ultime,
Integrazione all'oridnanza:
Caudotomia: integrazione ordinanza Ministero della Salute 4.8.11 (G.U. 8.9.11)

Data di pubblicazione: 12 settembre 2011

Con nuova Ordinanza del 4.8.11, pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale del 8.9.11 e pertanto attualmente in vigore, il Ministero della Salute integra l’ordinanza del 22.3.2011 (G.U. 13.5.11) stabilendo che il divieto di esposizione di animali sottoposti a “interventi chirurgici destinati a modificare la morfologia di un cane e non finalizzati a scopi non curativi” riguarda l’esposizione “ai fini di vendita”.
Il Ministero della Salute ha dunque ritenuto necessario individuare l’esatta delimitazione del divieto di esposizione. Non trattandosi di esposizioni ai fini di vendita, le manifestazioni cinotecniche riconosciute dall’ENCI, realizzate allo scopo di valutare le qualità estetiche dei soggetti secondo gli standard di riferimento o la loro capacità sul lavoro, rientrano a pieno nel quadro di riferimento tracciato dall’integrazione sopra menzionata.
L’ENCI intende ringraziare tutti coloro che hanno compreso le motivazioni della cinofilia ufficiale.
Il Presidente
Francesco Balducci

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Lun Set 12, 2011 5:29 pm

Che cosa vuol dire:
il divieto di esposizione di animali sottoposti a “interventi chirurgici destinati a modificare la morfologia di un cane e non finalizzati a scopi non curativi” riguarda l’esposizione “ai fini di vendita”.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  fox il Lun Set 12, 2011 8:56 pm

quindi se non c'è il fine alla vendita posso esporre un cane tagliato? (Eldash)
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 53
Località : genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Lun Set 12, 2011 9:07 pm

lui sì, con passaporto veterinario polacco che ha

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Lun Apr 15, 2013 9:47 pm

guardate cosa ho trovato su FB, una pagina intitolata: [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Dai un'occhiata a questa pagina (e al sito collegato), questi figli di %#@§ postano allegramente foto dei loro cani con code e orecchie tagliate, in barba all'articolo 10 della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia ratificata dall’Italia con la legge n. 201 del dicembre 2010 e in vigore dal primo luglio 2011. NON SI TAGLIANO CODE E ORECCHIE AI CANI, è la legge! Chiunque – proprietario, allevatore, detentore o medico veterinario – violi il divieto di taglio delle orecchie e della coda di un cane sarà imputato di “maltrattamento di animali” ai sensi dell’articolo 544 del Codice Penale e sarà punito con una multa variabile da 5.000 a 30.000 euro o con la reclusione da tre a diciotto mesi. DENUNCIAMO! SPUTTANIAMO! IMPEDIAMO A QUESTE BESTIE DI ALLEVARE ANIMALI!
Vai sulla loro pagina e digli cosa gli taglieresti tu!

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

UCCIDE 53 CANI!!!!!!

Messaggio  karanuker il Mar Apr 23, 2013 9:33 am

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questa immagine]

della serie: se ti entra un ladro e cane lo morde tu finiscilo, una volta morto non potrà accusarti e la tua pena sarà minore. Sono allucinata anche perché sono convinta che la prima pena per il taglio delle orecchie sarà ben più alta di quella descritta sopra.

La LAV come al solito si rivela quello che sono associazioni di quella categoria Shocked

Commento di Valeria Rossi:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Gio Set 19, 2013 11:02 am

Parlamento Ucraino sta valutando la Convenzione Europea per la Tutela degli Animali, per cui anche da loro il taglio delle orecchie e code sarà vietato.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

I perché cinofili: perché (e quando) si è cominciato a tagliare la coda ai cani?

Messaggio  karanuker il Lun Ott 21, 2013 9:24 am

Articolo di Valeria Rossi

I perché cinofili: perché (e quando) si è cominciato a tagliare la coda ai cani?
Valeria Rossi - 21 ottobre 2013
di VALERIA ROSSI – Essendomi beccata l’influenza, stamattina faticavo parecchio a connettere e non sapevo letteralmente cosa scrivere. Ho pensato così di fare un “perché cinofilo” e mi è venuto  in mente di cercare l’origine del taglio della coda, perché mi sono resa conto che non sapevo neppure io la risposta!
Google, incredibilmente, non mi ha aiutato per nulla (parla solo della pratica attuale): così ho tirato giù mezza biblioteca, scovando alla fine un libro di Desmond Morris, l’etologo e zoologo inglese divenuto famoso con il suo libro “La scimmia nuda” (se non l’avete mai letto, fatelo: è interessantissimo) in cui si spiega proprio da dove arriva questa pratica.Deriva forse dal fatto che  i cani da caccia si ferissero facilmente la coda infilandosi tra le sterpaglie? O semplicemente dal fatto che agli umani desse fastidio essere presi a codate, specie dalle razze con la coda fatta di puro nerbo di bue?

Macché: secondo Morris, la pratica è stata introdotta dopo che lo scrittore latino Lucio Giunio Moderato Columella (questo su Google c’è: è nato nel 4 d.C. e morto nel 70) suggerì in un suo libro di tagliare la coda ai cuccioli a quaranta giorni di vita e di togliere i “vermi” che stavano appunto dentro la coda e che erano, a suo dire, i responsabili della rabbia.
Ovviamente si trattava in realtà dei tendini dei muscoli caudali, che tagliando la coda si vedono penzolare come lunghi vermi bianchi: si può quindi capire abbastanza chiaramente come la pratica della caudectomia origini da una vera e propria “cugginata” del primo secolo dopo Cristo. Anzi, nella fattispecie di trattava di una “ziata” (nel senso di: “me l’ha detto miozzio”), perché l’interesse di Lucio Giunio verso l’agricoltura si accese grazie allo zio Marco Columella, che lo stesso nipote definisce “un uomo astuto ed uno splendido fattore” e che aveva condotto diversi esperimenti zoologici, tentando anche incroci di specie (se pensate all’epoca di cui stiamo parlando, lo zio Marco doveva essere effettivamente un personaggio interessante).

Poiché la cugginata venne presentata dal più autorevole specialista in scienze dell’agricoltura, che per moltissimi anni venne considerato un vero “guru” in materia (secondo Wikipedia, “all’epoca dell’invenzione della stampa il trattato di Columella fu uno di quelli che ebbe più edizioni“), la teoria dei “vermi dentro la coda” attecchì fino a diventare una tradizione. Soltanto in seguito si cercarono di dare spiegazioni diverse. Una volta assodato, grazie allo studio dell’anatomia animale, che i famigerati “vermi” erano soltanto tendini, anziché pensare “mannaggia, sono secoli che facciamo una cazzata galattica”, i cinofili cercarono di trovare spiegazioni più “razionali” (tra virgolette) alla pratica.
Morris scrive che già nel 1802 questa pratica veniva definita “una barbara abitudine”, e che le argomentazioni a favore del taglio (che infatti in Inghilterra è stato vietato nel’91: il libro di Morris è dell’86 e quindi è stato scritto proprio nel momento in cui erano più accese diatribe e contestazioni in merito) erano ridicole.
Cito: “… prese dalla disperazione, queste persone hanno cercato di fornire argomentazioni a favore della coda mozza nel cane: durante un dibattito pubblico, per esempio, due allevatori arrivarono persino a sostenere che, tagliando la coda al cane, si evitava che l’animale se la danneggiasse durante un’eventuale lotta futura. Sarebbe come dire che bisognerebbe tagliare via i piedi ad un uomo per impedire che vada a sbattere con l’alluce!“.
Quanto al fatto che i cani da caccia rischino di ferirsi la coda quando si muovono nelle sterpaglie, un veterinario chirurgo la definì “un ammasso di sciocchezze”.

E questo è quanto.
Mi sono tolta una curiosità e spero di aver interessato anche voi, anche perché qui da noi le code si continuano impunemente a tagliare, nonostante i tentativi di emanare ordinanze proibitive.
In alcune razze si continuano pure a tagliare le orecchie, pratica che è sempre stata legata al concetto secondo cui “quello che viene tagliato prima non si ferisce dopo”, senza considerare il piccolissimo particolare che nel 2013 i combattimenti tra cani, durante i quali sarebbero potuti avvenire questi presunti ferimenti, sono leggerissimamente vietati.
Ma è inutile addentrarsi in discorsi complessi sui perché e i percome moderni: quella di cui volevo parlare oggi era solo l’origine di questa pratica… e scoprire che ha preso spunto da una cugginata allucinante (anche se l’equivoco era comprensibile ai tempi in cui è sorto, visto che allora ben poco si sapeva di tendini, muscoli e anatomia in generale: lo studio dell’anatomia comparata risale al 1300, quindi più di mille anni dopo), per me che sono contrarissima alle amputazioni, è stata una soddisfazione che spero possiate condividere.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  fox il Lun Ott 21, 2013 2:39 pm

karanuker ha scritto:Parlamento Ucraino sta valutando la Convenzione Europea per la Tutela degli Animali, per cui anche da loro il taglio delle orecchie e code sarà vietato.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
Il parlamento Ucraino prima di parlare di certe cose deve dieci quanti cani ho ammazzato per gli europei...andassero affanculo!
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 53
Località : genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Lun Ott 21, 2013 11:34 pm

Massimo non sappiamo se è vero o solo propaganda di FB, come al solito... a tutti gli ucraini che conosco ho chiesto e loro non sapevano nulla.

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Mer Feb 25, 2015 2:50 pm

e lo dico da anni che è vietato tagliare anche le code, in quanto asia centrale non è un cane da caccia....

eccovi il link:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Aldo Tronci il Mer Feb 25, 2015 6:15 pm

karanuker ha scritto:e lo dico da anni che è vietato tagliare anche le code, in quanto asia centrale non è un cane da caccia....

eccovi il link:
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

... non tanto tempo fa, sono stato ad Isorella (BS) per visitare un allevamento di Pastori dell'Asia Centrale. Ero sicuro di essere giunto sul posto ma, stranamente, non vi era alcuna indicazione come mi sarei aspettato. La gente del luogo, di ogni età, a cui mi rivolgevo ... mi rispondevano di non saperne niente di tale allevamento. Eppure ... ero li, a pochi passi.

Aldo Tronci

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 07.12.14
Età : 67
Località : Valvasone (PN)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Porfido il Gio Feb 26, 2015 12:49 am

Dev'essere il "turistafaidatenoalpitour" che definiva il Kazakhstan "paese dimenticato da Dio"...

Porfido

Numero di messaggi : 72
Data d'iscrizione : 10.12.13

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  alessandro zampetti il Gio Feb 26, 2015 9:50 am

è i guardiani del Na.....glio
avatar
alessandro zampetti

Numero di messaggi : 1260
Data d'iscrizione : 07.09.09
Età : 47
Località : fabriano

Vedi il profilo dell'utente http://www.iguardianidellasteppa.it

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Aldo Tronci il Gio Feb 26, 2015 10:01 am

alessandro zampetti ha scritto:è i guardiani del Na.....glio

Ciao Alessandro,
... probabilmente

Aldo Tronci

Numero di messaggi : 79
Data d'iscrizione : 07.12.14
Età : 67
Località : Valvasone (PN)

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Mar Mar 17, 2015 9:05 am

Fin da bambino ho avuto cani e sono sempre stato alla ricerca del vero cane, quello non manipolato per esigenze commerciali ed altro.
Questo mi ha portato negli anni a rincorrere nelle varie razze dei cani da guardia e da difesa, i miei preferiti, il mio cane ideale ma, quando pensavo di averlo trovato, ero già stato anticipato dagli allevatori che spinti da interessi commerciali, del tutto legittimi e comprensibili, li avevano già manipolati snaturandoli soprattutto nel carattere preferendo l’aspetto estetico per rispondere agli standard di razza.
Certo rimango affascinato dai cani selezionati nei secoli dai pastori ma, onestamente, mi rammarica vedere esemplari con le orecchie mozzate che sono ormai retaggio del passato. Le orecchie tagliate hanno dato al cane pastore un aspetto fiero e pugnace che fa, a mio avviso, parte integrante della razza.
Oggi questo aspetto, insito nelle caratteristiche della razza, come il DNA, si è perso dopo la crociata degli animalisti che hanno ritenuto una vera barbarie mozzare le orecchie ad un cucciolo di cane pastore. Chissà, forse hanno ragione. Perché sottoporre un cucciolo a tale mutilazione solo per l’egoismo del proprietario che desidera un cane come è stato da secoli e secoli?
Io allora mi domando: perché sottoporre un cucciolo al taglio delle orecchie è una barbarie mentre non lo è sottoporre una cagna alla sterilizzazione?
Con una piccola differenza: tagliare le orecchie è una cosa quasi banale, mentre sterilizzare una femmina è qualcosa di assai più atroce e doloroso.
Esprimo queste mie considerazioni non sull’emotività, ma sulla base delle conoscenze scientifiche che derivano dalla professione che esercito, dato che sono un medico.
E’ bene che molti animalisti e proprietari sappiano che l’intervento di sterilizzazione di una femmina è un intervento di chirurgia maggiore, rispetto al banale intervento praticato sulle orecchie.
Per raggiungere gli organi genitali, utero ed ovaie, è necessario incidere la cute, come nel taglio delle orecchie, ma poi si prosegue tagliando i muscoli e poi si incide il peritoneo.
La lunghezza dell’incisione, il grado di manipolazione del peritoneo, degli organi interni e la trazione effettuata sul legamento ovarico sono alla base del notevole dolore nel post-operatorio che fa soffrire all’inverosimile la nostra cagnetta.
Non sono poi da trascurare due tipi di complicanze non proprio tanto infrequenti. Mi riferisco alle emorragie, che costringono ad un reintervento ed al sopraggiungere di infezione che costringono la cagnetta ad essere sottoposta ad una seria e prolungata terapia antibiotica.
Facendo una scala dei valori se il dolore patito da un cucciolo per il taglio delle orecchie è pari a 1, quello di sterilizzare una cagna è almeno pari a 100.
Il primo, però, è proibito e il seconda no. Anzi a volte è incentivato.
Vogliamo poi considerare i rischi provocati da un’anestesia assai più profonda e prolungata, con uso di farmaci anestetici assai più importanti e pesanti da smaltire.
Vogliamo ancora fare un cenno ad eventuali postumi cui può andare incontro la nostra cagnetta?
Mi riferisco alla perdita, se castrata prima del primo calore, di alcune caratteristiche somatiche seppure secondarie, in alcuni casi ad un incompleto sviluppo dell’apparato genitale esterno con la persistenza di una vagina fanciullesca, per cui la cagna urina a spruzzo con conseguenti ustioni da urina nel piatto coscia.
Se la cagna è sterilizzata in età adulta la carenza di estrogeni può accelerare i processi di senescenza degli organi urogenitali con assottigliamento dell’epitelio uretrale, un calo della pressione uretrale, una ridotta risposta allo stimolo adrenergico con soglia di svuotamento vescicale ridotta, con conseguente minzione dolorosa e/o frequenti cistiti.
In una percentuale che varia dal 5 al 15% può subentrare un’incontinenza urinaria, con ripetute minzioni durante il sonno, che costringe la cagna ad assumere farmaci per il resto della sua vita per contrastare questa complicanza tardiva.
Si aggiunga la possibile modifica del pelo, la tendenza all’aumento del peso corporeo, che costringe la cagna ad una alimentazione ridotta e con cibi light, ed una minore aggressività per i cani da lavoro. E non mi si dica che la castrazione in età prepubere evita alla cagna di ammalarsi di cancro alle mammelle. E’ come se per evitare l’insorgenza del tumore al seno nelle donne queste venissero sottoposte ad ovariectomia in età giovanile.
Nella mia professione quando compare un tumore al seno in una donna, lo si cura e la stessa cosa dovrebbe accadere per le cagne.
Ammettiamo che sia una barbarie tagliare le orecchie ad un cucciolo per dargli un aspetto che deriva da secoli di selezione del cane da pastore. Sono d’accordo. Non si può far questo per il puro egoismo del proprietario.
Ma non è assai più grave sottoporre una cagna a tali sofferenze, immediate e future all’intervento chirurgico, per il puro e smodato egoismo di quel proprietario che non ha voglia di impegnarsi a controllare la propria cagna per un periodo di 12 giorni due volte l’anno per impedire un accoppiamento indesiderato?
Quando si prende una cucciola lo si sa bene quanti e quali saranno gli inconvenienti in tal senso. Se non è egoismo questo!
Perché allora tagliare le orecchie ad un cucciolo vuol dire fare deliberata violenza e sottoporre una cagna alla castrazione vuol dire amare il proprio cane?
Sono sicuro di amare di più i miei cani di quelli che pontificano contro di me o quelli come me che vogliono un cane vero, non manipolato, non sfruttato commercialmente né sottoposto a tutte quelle idiozie che spesso servono al proprietario per scaricare le proprie frustrazioni su un cane di pezza che di pezza non è (cappottini, ciuccetti, tortine di compleanno, trasporto in borsa e passeggini dedicati all’ultima moda e quant’altro ).
A me sta bene tutto, rispetto le idee e le esigenze degli altri, ma chiedo che ugualmente vengano rispettate anche le mie. Evviva gli animalisti, ma non a senso unico.
Testo Autore: Dott. Massimo Marconi – Medico Chirurgo – Primario in Radiologia

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Matrix il Mar Mar 17, 2015 10:45 am

HAI ME ANCHE SE NON SONO UN MEDICO ,QUESTO CAVALLO DI BATTAGLIA E SEMPRE STATO IL MIO PREFERITO.....
avatar
Matrix

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 22.07.14
Età : 40
Località : SARDEGNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  fox il Mar Mar 17, 2015 10:41 pm

è quello che ho sempre sostenuto,si può castrare sterilizzare ma tagliere le orecchie è una barbarie.
avatar
fox

Numero di messaggi : 2767
Data d'iscrizione : 30.07.09
Età : 53
Località : genova

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Matrix il Mer Mar 18, 2015 2:49 pm

Salve ....siccome più o meno la pensiamo tutti uguale,al prossimo rompi p................che vi si presenta alla porta a lamentare perchè il vostro cane ha le orecchie o la coda tagliate ,rammentateli le violenze e le perversioni immonde ,fetide e disgustevoli che devono subire centinaia di cani nei putridi video di zoofilia Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad Evil or Very Mad .
avatar
Matrix

Numero di messaggi : 127
Data d'iscrizione : 22.07.14
Età : 40
Località : SARDEGNA

Vedi il profilo dell'utente

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  karanuker il Gio Apr 23, 2015 1:45 pm

di VALERIA ROSSI – Ricevo e pubblico quasi integralmente il messaggio di un giovane padre che si pone un problema molto sentito in ambito expo (ma non solo):
Sono un ragazzo di 25 anni, padre di un bimbo di cinque, e ho una grande passione per i cani. Siccome penso un bambino tragga un enorme beneficio a crescere con un cane appena ho potuto ne ho preso uno, e così cinque mesi fa è arrivato con noi un cucciolone di [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]. Avendone lette di tutti i colori su questa razza mi sono affidato a un allevamento serio e sono felicissimo della mia scelta, in quanto ora che ha otto mesi mi ritrovo un cane equilibratissimo, molto attaccato al bambino e che non ha mai combinato danno. Ah, dimenticavo… è bellissimo! E siccome l’appetito vien mangiando mi sono “buttato” nel mondo delle Expo. Veniamo al punto: sabato 18 aprile mi sono recato alla Expo Internazionale di Ferrara, dove c’era una Mostra Speciale di Cani Corso. Al momento dell’entrata alla Fiera, come d’obbligo, era presente un veterinario che controllava i libretti degli iscritti, e tutto l’esterno della zona fiere era tappezzato da cartelloni di 2 metri per 2 che recitavano: “DIVIETO DI ACCESSO AI CANI CON CONCHECTOMIA”, pratica che come sappiamo dal 2007 è illegale in Italia in quanto considerata maltrattamento. Entro in fiera e noto subito una cosa strana: su quaranta cani Corso presenti, una trentina aveva le orecchie amputate. Mio figlio subito mi ha chiesto cosa fosse successo a quei poveri cagnoloni, che al contrario del nostro, che ha due bistecche, erano tagliati (alcuni anche malissimo). Dopo avergli risposto il mio bimbo, mi ha detto: “Papà, ma perché devono fare male a quei cani poverini?”. So che in questo mondo ne succedono di peggio, ma comunque mi ha dato fastidio dover cercare di giustificare a mio figlio i comportamenti di persone ignoranti. Tralasciando il lato umano, passiamo a quello della giustizia e dei regolamenti: sì, perché il bello viene adesso. Nonostante queste persone siano entrate contro i regolamenti, la giudice, invece di rifiutarsi di giudicarli (come accaduto con un [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] con coda amputata), ha pensato bene di far vincere in tutte le classi maschili e femminili solo cani amputati, e in tutte le classi sono arrivati sempre prima gli amputati e dopo gli integri. Sembrava di essere in uno di quei sogni dove stanno facendo un torto enorme ai pochi proprietari degli integri: ma tutti erano lì, impotenti di fronte a questa ingiustizia, ormai rassegnati dal fatto che “tanto va sempre così”. Io mi chiedo perché, perché quando palesemente si infrangono le regole, invece che essere puniti si viene premiati? Che messaggio passa alle persone, ai tanti bambini presenti? Io ho speso soldi per il mio cane, mi sono svegliato alle 5 per andare alla Expo, ho speso tempo e soldi per essere presente, ho tenuto mio figlio per sei ore dentro a un capannone per cosa? Per essere preso per il c…o da chi amputa e da giudici e organizzatori?
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]La risposta all’ultima domanda, purtroppo, è un “sì” forte e chiaro.
, chi tiene i propri cani integri viene spesso (anche se non sempre, per fortuna) preso in giro dagli ormai celeberrimi certificati medici che dichiarano la necessità di tagliare orecchie “per motivi sanitari”, ovviamente inesistenti nel 99% dei casi.
Se davvero così tanti allevatori continuassero a produrre decine di cucciolate interamente affette da problemi alle orecchie (fin dalla nascita, eh? Visto che il taglio avviene in giovanissima età), credo che dovrebbero farsi un bell’esame di coscienza: non sanno allevare, poverini. Utilizzano linee di sangue marce fino al midollo.
Sono degli assoluti sfigati o dei totali incompetenti, a scelta… quindi perché non lasciano perdere?
Invece, ovviamente, sanno allevare eccome: quello che non sanno fare è adeguarsi ad una legge (giusta o ingiusta che possa parere a loro) come hanno fatto immediatamente tutti gli allevatori tedeschi, per esempio, quando sono cambiati gli Standard di boxer, alano, [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link], [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link] (solo per la coda) e [Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link].
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]Loro hanno preso atto e hanno cominciato immediatamente ad allevare cani con orecchie e code integre, ottenendo risultati eccellenti nel giro di pochissimi anni: gli italiani hanno cincischiato, cercato cavilli, fatto finta di niente… col risultato di restare clamorosamente indietro nella selezione di orecchie e code.
Oggi, per fortuna, con le razze tedesche stiamo andando bene anche noi: ma in una razza italiana come il cane corso, dove in pratica non abbiamo concorrenza, continuiamo a fare i furbi e ad esibire certificati medici platealmente fasulli per esibire cani amputati… che oltretutto vincono pure.
E ancora una volta viene da chiedersi: perché farli vincere?
Le esposizioni canine dovrebbero essere un momento di altissima zootecnia: sono nate per dar modo agli allevatori di selezionare i soggetti morfologicamente migliori, ma anche – in senso più lato – per tutelare le razze sotto tutti gli aspetti, compreso ovviamente quello sanitario.
Un cane zoppo non vincerà mai un’expo. Un cane senza testicoli non può neppure entrare, e se entra (perché è sfuggito in qualche modo al controllo veterinario) viene immediatamente squalificato dal Giudice.
Allora, per quale misterioso motivo tutti questi cani che hanno dovuto subire interventi chirurgici per problemi alle orecchie dovrebbero vincere?
Sono cani malati, mi pare evidente! E quando ad essere colpita da questa malattia è un’intera cucciolata… be’, allora, vien proprio da pensare che si tratti pure di tare genetiche!
Quindi questi poveri cani, anche se venissero ammessi, dovrebbero finire in fondo alla classifica e con la qualifica minima, perché NON possono essere degni rappresentanti della propria razza e degni riproduttori!
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]Ma siamo in Italia, Paese in cui neppure la logica più stretta riesce  a superare le vecchie abitudini, le consuetudini, le tradizioni.
Ci vantiamo di essere innovativi, creativi, addirittura geniali… e poi ci riveliamo i più incalliti reazionari del mondo.
Caro papà, l’unica nostra speranza sta nei giovani, negli adulti di domani: le domande di tuo figlio “sono” una speranza concreta.
Per quanto riguarda noi adulti di oggi… be’, noi dovremo imparare a superare la paura di “mettersi contro i potenti” e protestare, sempre, vivacemente, contro ingiustizie di questo genere.
Non facciamo “gli italiani” anche in questo: quello che hai scritto a me scrivilo anche all’ENCI, all’FCI, a coloro che il mondo espositivo lo gestiscono e lo organizzano.
Se c’è una cosa capace di cambiare le cose è il sollevamento dell’opinione pubblica: ma troppo spesso, ormai, l’opinione pubblica si esprime solo su FB, in mugugni riservati a pochi eletti, magari nell’illusorio segreto dei “gruppi chiusi”.
Però così non si arriva da nessuna parte e non si cambia mai nulla.
Proviamo a partire dal basso: protestiamo con chi di dovere.
Perché basterebbe una regoletta chiara e concisa: “Avevi un problema alle orecchie del tuo cane e le hai dovute tagliare? Che peccato, ci dispiace per te: ma sul ring di un’esposizione non ci sali più, neppure col certificato medico, perché i cani malati sono zootecnicamente improponibili“.
Basterebbe questo per far sì che un mare, anzi un oceano di cuccioli guarisse “miracolosamente”. Quindi facciamoci sentire e chiediamolo in tanti, a voce altissima, che la regola diventi questa.
In fondo ci vuole poco, a volte, per far succedere i miracoli.
[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]

_________________
"Vedere" i cani è una dote con la quale bisogna nascere, non la si può imparare. Noi dopo tutti questi anni, senza la benché minima esitazione, ricompreremmo i primi due Asia che ci hanno fatto innamorare di questa meravigliosa razza.
Leggendo il pedigree, comprendete come il cane dovrebbe essere; osservando il cane vedete come esso è in realtà; ma è solo osservando i suoi figli che potrete comprendere il suo effettivo valore.

[Devi essere iscritto e connesso per vedere questo link]
avatar
karanuker
Admin

Numero di messaggi : 6018
Data d'iscrizione : 28.07.09

Vedi il profilo dell'utente http://www.karanuker.com

Tornare in alto Andare in basso

Re: Taglio delle orecchie

Messaggio  Contenuto sponsorizzato


Contenuto sponsorizzato


Tornare in alto Andare in basso

Pagina 5 di 6 Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Seguente

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum